I minibond di Cantina Offida

Dopo il prestito obbligazionario da tre milioni di euro di Velenosi, la cantina vinicola marchigiana, anche Offida ricorre ai minibond. Si tratta di un minibond short term per un massimo di 500 mila euro emesso dalla Società Cantina Offida con il supporto di Cosvim Group. Lo strumento finanziario con scadenza giugno 2019, quotato all’ExtraMot pro di Borsa Italiana, è stato interamente prenotato il primo giorno dell’offerta. Cantina Offida, guidata da Walter e Massimiliano Bartolomei, è una delle più note realtà vinicole del Piceno che lavora ogni anno 60 mila quintali di uve delle varietà autoctone del territorio. Il Gruppo Cosvim Group da anni è impegnato a proporre canali finanziari alternativi per favorire la realizzazione dei progetti di sviluppo aziendale delle Pmi e “ora ha creato una infrastruttura che permette di reperire finanza direttamente dai mercati finanziari”. “Non si tratta di sostituire le banche – precisa Cosvim Group – ma di integrare i necessari capitali di debito con queste nuove forme di finanza”, in particolare avvicinarsi ai minibond con “costi contenuti” e “tempi brevi”.

[kelkoogroup_ad id="13541" kw="cake" /]