Presentata la ricerca “Sintesi dell’Indagine”

Ampiezza di gamma e qualità dei prodotti restano due aspetti fondamentali per i consumatori ma cresce in modo esponenziale l’attenzione alla disponibilità e alla preparazione degli addetti alle vendite.

È disponibile la nuova Sintesi dell’Indagine, l’analisi dei dati raccolti ed elaborati in occasione dell’iniziativa Insegna dell’Anno 2017-2018. L’elaborazione dei dati è curata da Q&A mentre la pubblicazione della ricerca è realizzata da Largo Consumo, punto di riferimento in Italia per quanto riguarda gli aspetti economici e di marketing del mondo retail (food e non food). Il Premio “Insegna dell’Anno” è rappresentato in Italia da SEIC-Studio Orlandini e per questa edizione ha raccolto oltre 320mila (+3,5% rispetto all’anno precedente) valutazioni valide da parte dei consumatori per quanto riguarda i punti vendita tradizionali mentre sono state 52mila quelle relative agli acquisti web.

CONSUMATORE IN EVOLUZIONE – Un osservatorio unico quindi per dimensioni e struttura, riferimento insostituibile per le aziende del mondo della distribuzione. I dati raccontano di un consumatore in costante evoluzione, che se mantiene l’obiettivo primario sempre sulla qualità dei prodotti è contestualmente alla ricerca di un rapporto di fiducia con il proprio punto vendita, anche a discapito del prezzo a volte. Ci sono naturalmente alcune differenze da settore a settore.

RISTORAZIONE FUORI CASA – Il fattore più importante che il consumatore cerca nella ristorazione servita è la buona qualità dei prodotti (69%), per il 44% è essenziale la cortesia degli addetti alla caffetteria e sempre un’elevata percentuale (43%) è esigente nella rapidità di pagamento alle casse (nella ristorazione veloce). Per circa il 20% degli acquirenti è invece importante (nelle gelaterie e yogurterie) la varietà dell’assortimento.

ABBIGLIAMENTO E INTIMO – Un po’ a sorpresa, la percentuale di voti più elevata riguarda l’abbigliamento maschile: ben il 46% dei consumatori coinvolti ricerca una buona qualità nell’offerta, mentre per il 38% è fondamentale la reperibilità degli articoli di intimo e lingerie e solo al 22% interviene la variante prezzo (sempre legata all’abbigliamento maschile). Il dato più rilevante invece che emerge dal settore dell’abbigliamento bambino è quello per cui è molto importante la sinergia fra e-commerce e negozio fisico; ben il 14% dei consumatori infatti acquista online ma si appoggia poi a un negozio tradizionale per il ritiro o l’eventuale cambio.

ASSORTIMENTO E ESPOSIZIONE CURATA – L’aspettativa maggiore da parte dei consumatori per quanto riguarda i negozi di “Accessori e Luxury” (che comprendono le catene di calzature, borse, gioielleria e ottica) è legata alla gamma. Per ben il 48% dei consumatori è fondamentale che il negozio di calzature abbia un assortimento ampio in store e che i prodotti abbiano un buon rapporto qualità/prezzo. Per il 33% dei consumatori è fondamentale che i negozi di gioielleria e bigiotteria curino l’esposizione, è uno dei fattori che determinano le scelte di acquisto. Infine quasi un quinto dei consumatori (19% per l’esattezza) acquista borse e accessori online e non ritiene il negozio fisico un fattore determinante per l’acquisto.

RAPPORTO QUALITA’/PREZZO –  È fondamentale nell’ambito delle categorie “Cura della casa e persona” che raggruppa le catene di profumerie, erboristeria/benessere e drugstore. In questo settore il 46% degli acquirenti analizza in prima battuta il rapporto qualità prezzo, al secondo posto (40%) si colloca l’importanza di un’ampia selezione di prodotti (riferita primariamente ai drugstore) e infine le iniziative e le offerte speciali in profumeria che “pesano” per il 14% dei consumatori. Discorso a parte invece per il settore delle erboristerie e benessere dove la qualità dei prodotti è il fattore principale di acquisto per il 17% degli utenti.

ELETTRONICA – Vive una realtà diversa dalle altre merceologie. Punto di riferimento insostituibile per i consumatori resta Amazon, in Italia viene dal 59% dei consumatori per gli acquisti e per solo il 18% è importante che un negozio tradizionale sia associato a un sito web. Una rilevanza abbastanza significativa (16%) è data dalle offerte o iniziative speciali legate alle categorie dei Cd-Dvd e Videogiochi.

ENTERTAINMENT – Settore che accorpa le catene retail di giocattoli, librerie e negozi di articoli sportivi e del tempo libero, conferma che per quanto riguarda il settore giocattoli il 46% dei consumatori richiede una selezione ampia dell’offerta; per quanto riguarda invece il mondo delle librerie per il 45% degli acquirenti è fondamentale la competenza degli addetti, nel mondo degli articoli sportivi e outdoor la reperibilità degli articoli gioca il ruolo primario con il 43% delle preferenze.

MONDO CASA E AUTO – Per gli acquirenti di auto e moto il fattore determinante resta l’affidabilità e la sicurezza nell’acquisto (14%); per tutto ciò che concerne invece il mondo della casa e dell’arredamento l’universo si fa più complesso e si va da una percentuale del 52% di acquirenti che ritiene fondamentale la competenza degli addetti nelle catene di bricolage, per il 47% resta determinante la qualità dei prodotti per la casa e il 27% esige informazioni esaurienti e dettagliate sui siti web legati ai prodotti di arredamento.

GROCERY FOOD E NON FOOD – È in questo universo (che assimila supermercati, negozi di prodotti per animali oltre alla categoria carburanti e stazioni di servizio) che i consumatori si esprimono in forza. La qualità resta il valore imprescindibile nei supermercati (52%) seguito dall’importanza dei volantini porta a porta degli iper e dei supermercati (44%). Per quanto riguarda i negozi per animali la caratteristica più importante resta quella della competenza degli addetti (51%) e la possibilità di fare acquisti online (16%). La leva del prezzo è invece il fattore competitivo per il comparto dei carburanti e delle stazioni di servizio.

Il fascicolo “Sintesi dell’Indagine” è realizzato da Largo Consumo e la versione digitale è disponibile a questo link.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*