Aspiranti chef cercasi

Liveshow cooking, reality, siti web, canali tematici, blog, community sembrano non essere più sufficienti a soddisfare un pubblico sempre più kitchen addicted, in crescita esponenziale. Sull’onda di questo trend è nato il contest dedicato a tutti gli aspiranti chef: dal digitale all’analogico, dallo smartphone ai fornelli, tutti chiamati a dar prova delle proprie doti culinarie. Alla sua seconda edizione, l’iniziativa coinvolge il popolo appassionato di cucina e digitale, che può postare la foto di una ricetta sul sito appositamente creato. Tre le categorie in gara: Primo, secondo e dolce!

chef

Il contest è rivolto a tutti gli appassionati di cucina, professionisti e non. È possibile partecipare con più ricette e ogni candidatura deve essere accompagnata da una fotografia originale e autentica del proprio piatto. Verrà premiata la creatività nella realizzazione della ricetta e poi nel fotografarla al meglio. È possibile inviare la propria adesione, inserendo fotografia, ingredienti e descrizione della ricetta sul sito del contest: http://foodcontest2014.digitalfestival.net/

Per ciascuna categoria saranno selezionati tre semifinalisti, di cui due dalla giuria di esperti e uno che avrà ottenuto più voti online. I partecipanti potranno quindi coinvolgere i propri amici condividendo la ricetta su tutti i canali social, taggandoli o postando in bacheca il link alla loro ricetta, menzionando sempre l’hashtag del contest #dfd14 #inContestFood. Sono validi solo i voti riportati sul sito del contest. Il termine per inviare la propria ricetta è lunedì 12 maggio. Le votazioni si chiuderanno mercoledì 14 maggio.

I nove semifinalisti, eletti dal voto popolare e dalla giuria, avranno l’opportunità di competere in una sessione di liveshow cooking il 31 maggio a Torino, giornata di apertura dei Digital Food Days. In tale occasione i semifinalisti si sfideranno nelle cucine di Piazza dei Mestieri, riproponendo il piatto con il quale hanno vinto le preselezioni online. La scuola di cucina gestita dalla Fondazione metterà a disposizione di ogni concorrente un allievo che svolgerà il ruolo di aiutocuoco. La giuria sarà composta da Maria Elena Rossi di Sviluppo Piemonte Turismo, Maurizio Camilli, chef del risTOrante La Piazza di Torino, Mariangela Susigan chef del Ristorante Gardenia di Caluso, Sandro Giobbo e Laura Albè, rispettivamente direttore editoriale e collaboratrice per i reportage enogastronomici del magazine Convivium e Rosalba Graglia, giornalista freelance, collaboratrice del Gambero Rosso, di Bell’Italia, Bell’Europa e La Stampa.

Verrà nominato un vincitore per ogni categoria, che dovrà tornare ai fornelli nel pomeriggio per la finale presso Spazio Mostre Regione Piemonte in Piazza Castello: gli verranno consegnati altri ingredienti a sorpresa coi quali dovrà elaborare una nuova ricetta per la categoria nella quale è stato eletto vincitore. La cena sarà servita a un selezionato pubblico composto da circa 20 persone.

Gli allievi della Scuola di Piazza dei Mestieri cureranno il servizio al tavolo e ogni finalista avrà al suo fianco due ragazzi che gli faranno da aiuto-cuoco. Al termine della cena ogni commensale avrà la possibilità di esprimere la sua preferenza, e dalla somma di queste verrà decretato il vincitore assoluto.

La Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico (BITEG) coordinata da Sviluppo Piemonte Turismo per la Regione Piemonte, offre a ognuno dei tre vincitori del contest la partecipazione* a uno degli eventi di #finefood #piemonte: incontri ravvicinati 2.0 con i produttori, i prodotti e gli chef d’eccellenza del territorio, tra i mesi di giugno e novembre 2014. Alla scoperta dei prodotti d’eccellenza del Piemonte: dal campo al laboratorio, fino alla cucina.

Città del Gusto di Torino del Gambero Rosso mette in palio alcune delle sue imperdibili guide “golose”: Guida Foodies e Guida Viaggiarbene, inoltre, per il vincitore assoluto del contest, un Corso Amatoriale a scelta tra le proposte in programma da giugno a dicembre 2014.

*L’offerta comprende vitto, alloggio e attività correlate, secondo i programmi che verranno inoltrati direttamente
ai vincitori.
DIGITAL FESTIVAL
Torna a Torino il Digital Festival, dall’8 maggio all’8 giugno. Parola d’ordine della V edizione del festival: #MASHUP! Letteralmente ‘poltiglia’, il MASHUP è un’azione che ricombina elementi provenienti da diversi fonti, mescolandoli per creare una nuova esperienza. Una pratica creativa e tecnologica che mixa e reinventa continuamente passato, presente e futuro, che apre nuovi scenari, crea nuovi modelli produttivi ed economici, permette nuove forme di aggregazione e interazione sociale. Una molteplicità, di fonti, punti di vista, identità, economie, che è al centro del Festival e che permetterà di vivere questi 30 giorni traducendo l’innovazione digitale in linguaggi ed esperienze concrete!
L’evento è reso possibile grazie al patrocinio di Regione Piemonte, Città di Torino, Camera di Commercio di Torino, Cna Torino, Cna Ict e Asseprim; content partner il Salone Internazionale del Libro di Torino. Tra le partnership del Digital Festival già attivate Bcom, IoLavoro, Lavoradio, Viral Caffè, ZipNews, Talent Garden e Pyou Card.

PIAZZA DEI MESTIERI
Luogo di incontro tra giovani, educatori, esperti professionisti e maestri artigiani, nei suoi laboratori, affacciati sulla grande corte interna, vera e propria piazza, i giovani entrano in contatto con maestri che possono insegnare loro un mestiere e trasmettere conoscenze e passione. La Piazza dei Mestieri è un’impresa educativa con tutte le caratteristiche dell’impresa di produzione accanto a quelle di carattere formativo; della struttura fanno parte anche il risTOrante La Piazza, altro partner dei Digital Food Days, un pub, una tipografia, un “laboratorio del cioccolato”, un birrificio artigianale e una bellissima cantina.

Per tutte le informazioni sul contest e sui Digital Food Days 2013:

http://foodcontest2013.digitalfestival.net/
Aspettando il Digital Festival:
http://blog.digitalfestival.net/
Per aggiornamenti sul programma del festival:
http://2014.digitalfestival.net/

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*