Il cibo è di moda!

Dal 21 al 28 settembre 2011, per la Milano Fashion Week, torna FOOD is FASHION, l’evento già molto apprezzato dagli addetti ai lavori che più di ogni altro avvicinerà la moda ai milanesi. Una borsa contenente una selezione di cose buone da bere e mangiare – un “kit di sopravvivenza” firmato Acqua Panna-S.Pellegrino, Perugina, Bauli, Grok e Pago – arriverà a portare un po’ di piacere a chi per una settimana corre da una location all’altra, alle modelle in coda ai casting, a vip, giornalisti, clienti e buyer all’uscita dalle sfilate. Moda e cibo non solo nei backstage, però, ma nelle più belle piazze della città, per tutti: alcuni tra i migliori marchi italiani che hanno rivoluzionato in modo creativo il patrimonio alimentare come Perugina, Bauli e Grok, che per l’occasione lanciano nuovi golosi prodotti, diventano mecenati di tre giovani fashion designer italiani diplomati alla Domus Academy ospitando le loro creazioni nei temporary di Cairoli, Cordusio e Piazza Oberdan ang. Corso Buenos Aires. “FOOD is FASHION vuole raccontare ai milanesi – afferma Federico Gordini giovane creativo 29enne milanese ideatore dell’iniziativa – come due mondi apparentemente lontani, la moda e il cibo, possono insieme, grazie alla creatività tipicamente nostrana, aiutarci a superare un momento difficile percorrendo nuove strade per sottolineare il ruolo primario di Milano e dell’Italia a livello internazionale. La fotografia di una modella sorridente che mangia una delle nostre bontà italiane all’uscita da una sfilata è la cartolina più bella che possiamo mandare dall’Italia nel mondo”.

Il progetto, giunto alla sua terza edizione, è ideato da Gordini, fautore di unʼaltra vincente manifestazione, la Milano Food Week, con il sostegno di Regione Lombardia, Comune di Milano e Assem Associazione Servizi Moda, che ancora una volta hanno voluto sostenere lʼiniziativa per promuovere lʼimportanza di unʼalimentazione sana ed equilibrata, perchè non può esserci bellezza senza benessere. Stefano Maullu, Assessore al Turismo, Commercio e Servizi della Regione Lombardia, intervenuto alla conferenza stampa al Grattacielo Pirelli ha dichiarato: “Nell’ultimo anno la moda ha trainato il commercio e il turismo: la produzione, le esportazioni e gli investimenti esteri, sono cresciuti del 60%. L’idea di avere, in occasione della Settimana della Moda, dei corner sparsi per la città dove moda e buona cucina, due delle più importanti eccellenze del nostro territorio, convivono è un modo per promuovere due mondi visti spesso separatamente messi insieme dalla creatività dei nostri talenti”.

Ilaria Pavone Master in Accessories Design, Barbara Pala e Marco Corso Master in Fashion Design alla Domus Academy sono stati selezionati anche da Vogue Talents e hanno all’attivo prestigiose collaborazioni con aziende e fashion designer, ma qui sono protagonisti con le loro creazioni per una settimana in una vetrina nel centro della città. Domus Academy li ha sostenuti come partner di FOOD is FASHION perché crede nell’importanza della promozione del talento attraverso il supporto continuo ai propri studenti oltre il conseguimento del diploma anche in ambiti diversi aperti ad un pubblico più vasto. Come ha affermato in conferenza stampa Barbara Trebitsch Direttrice dei Master in Fashion e Accessories Design della Domus Academy: “L’iniziativa è estremamente interessante per l’accostamento fashion e food, un’area sempre più vicina al mondo del design, e per la possibilità che offre a giovani professionisti noti ad un mercato di nicchia  di essere associati a prestigiosi brand italiani per farsi conoscere”.

Il Food sostiene dunque il Fashion sottolineando le nostre migliori risorse e portando ovunque l’immagine che più ci distingue, quella del buon gusto. Con FOOD is FASHION Milano – città della moda, del design e ora anche del cibo – diventa la città che più di ogni altra rappresenta il lifestyle italiano all’estero. Il prossimo appuntamento resta fissato infatti a New York per febbraio 2012.

Photo Credits: PatinateStar

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*