Open Blue Cobia, superfood caraibico

A Panama, in mare aperto, c’è un allevamento grande quanto lo stadio di San Siro.

Cobia croccante con carciofi alla menta e maionese agli agrumi-

Di mangiare pesce non passa mai la voglia, ma il mare non è più pieno di pesci come prima e l’attuale sistema di pesca oltre ad utilizzare modalità dannose per l’ecosistema, in futuro non sarà più in grado di soddisfare la domanda di mercato. Ad ampliare gli orizzonti allora è in arrivo il super food pesce caraibico Cobia. Già con ‘caraibico’ si capisce subito che lo scenario è l’oceano Atlantico. Siamo infatti vicino a Panama, a poco meno di venti miglia dalla costa atlantica, in mare aperto, dove c’è un allevamento di pesce Cobia grande quanto lo stadio di San Siro, a 40 metri di profondità rispetto alla superficie.

[kelkoogroup_ad id="13541" kw="cake" /]

PESCE COBIA – Ciò che caratterizza il Cobia è una carne morbida e burrosa, è un pesce bianco premium molte volte confuso con un pesce azzurro, ma contiene quattro volte più Omega-3 rispetto al salmone, una porzione di 85 grammi di un pesce di questa tipologia per 1-2 volte alla settimana riduce del 36% il rischio di malattie cardiache. Ma quello che stupisce della carne di Cobia è il suo sapore costante che non varia di pesce in pesce, ottenibile solo grazie alle condizioni climatiche in cui vive, non esposto alle intemperie superficiali e grazie alla sua alimentazione, un mangime brevettato studiato appositamente e contenente farina di pesce, olio di pesce, vitamine e sali minerali. Oltre alla buona alimentazione, è un pesce che non contiene parassiti anche grazie al controllo delle acque e alla catena del freddo garantita. È qui che mangiare pesce Cobia dimostra tutti i suoi vantaggi: la sua carne che si mantiene per circa venti giorni dalla pesca, può essere consumata fresca senza necessità del passaggio in abbattitore e da Panama giungere in Italia in circa 36 ore.

Grazie al nostro sistema integrato dall’embrione alla tavola, siamo in grado di garantire ai nostri clienti e distributori un prodotto di alta qualità lavorato e porzionato alla fonte -spiega Bernie Leger, vice presidente Open Blue Cobia- La catena del super freddo (fino a -35°) garantisce una qualità del pesce come se fosse appena pescato”. Certificato Friend of the sea, il Cobia viene pescato con metodi selettivi e sostenibili e può giungere sulle tavole dei clienti e dai distributori intero o porzionato.

Fresco a cubetti come nella Tartare di Cobia, quenelle di avocado, dressing allo zenzero e jalapeno oppure Croccante con carciofi alla menta e maionese agli agrumi, con i loro piatti l’executive Chef Domenico Soranno e lo chef Paolo Serras della Langosteria Cafè mettono alla prova questo pesce che si presta a molteplici ricette e dimostra la sua versatilità, la sua purezza, magrezza e la sua texture . E ora che arriva l’estate, un Ceviche agli agrumi aromatizzato con pompelmo, arancia e lime, è giusto per un facile pranzo estivo, invece degli Spaghetti con tartare di pesce Cobia e crumble al basilico regalano una deliziosa cena dopo una lunga giornata al mare.

Eugenia Petrillo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*