‘I Migliori Vini Italiani’ dal 4 al 6 maggio all’Hotel Principi di Piemonte a Torino

IL GIRO D’ITALIA DE I MIGLIORI VINI ITALIANI DI LUCA MARONI ARRIVA A IN PIEMONTE, A TORINO E PORTA CON SÉ UNA VENTATA DI SORPRESE DI PRIMAVERA PER CELEBRARE ALCUNI TRA I PIÙ IMPORTANTI VITIGNI ITALIANI.

Luca Maroni

Nell’aristocratica e sabauda Torino, prima capitale d’Italia, capitale dell’arte, del gusto, dell’eccellenza italiana, dal 4 al 6 maggio 2018 torna la più importante manifestazione dedicata al mondo del vino firmata da una delle più autorevoli firme dell’enologia italiana: I MIGLIORI VINI ITALIANI di Luca Maroni.

LA KERMESSE – “I migliori vini italiani di Luca Maroni” a Torino sarà una kermesse di tre giorni in cui saranno presentati i migliori vini del Piemonte, della Liguria e della Valle d’Aosta attraverso degustazioni e performance polimateriche: profumi, cibo e vino per dar vita a un evento unico. Luca Maroni con il suo “Annuario 2018 dei migliori vini italiani” racconterà lo stato di fatto della produzione vitivinicola italiana mentre si presenterà il primo “Annuario delle migliori poesie mondiali”, in cui Maroni ha applicato i principi dell’analisi sensoriale ed emozionale alla poesia. Infatti, il critico allarga il raggio di azione del suo metodo, disegnando un ritratto dell’animo umano e delle sue più alte espressioni sensoriali ed emotive attraverso l’analisi di 999 opere di 182 artisti di tutto il mondo.

Chef Marcello Trentin, piatto 2

TUTTO INIZIA venerdì 4 MAGGIO alle ORE 20.00 con la premiazione dei migliori vini Piemontesi, Liguri e Valdostani presso il salone delle feste dell’Hotel Principi di Piemonte, in via Pietro Gobetti 15E dal pomeriggio a tarda notte. Luca Maroni guiderà il pubblico nel cammino della consapevolezza sensoriale verso l’acquisizione del principio della piacevolezza del vino che apre alla comprensione della sua bontà, sperimentando come gustare le ricchezze vitivinicole della regione. Infatti, come un pifferaio magico, senza strumenti né magie, Luca Maroni conduce il neofita come pure l’appassionato attraverso un percorso di fascinazione sensoriale.

Chef Marcello Trentin

Durante la degustazione polimaterica, saranno saggiati, valutati e scoperti i riflessi odorosi ed i rispettivi sentori profumati di vini, essenze e cibo, per la prima volta degustati in comparazione l’uno con l’altro, mettendo in movimento tutti i sensi. Ogni bicchiere di vino verrà degustato seguendo le indicazioni proposte da Luca Maroni che condurrà la serata, ad ogni bicchiere verranno affiancate le essenze odorose prodotte dall’ICR Cosmetics della famiglia Martone: essi, insieme al “naso” (in puro gergo profumiere) dei vini, formeranno nell’apparato olfattivo dei presenti un meraviglioso continuum di profumi e sensazioni tattili e gustative (i profumi verranno odorati per conoscerne l’essenza, poi verranno assaggiati i vini ove ritrovarne il sentore, ed a completare il percorso ci sarà l’assaggio di un piatto dello chef Marcello Trentin ove ritrovarne il gusto).

L’altro progetto realizzato è sempre inerente la SPERIMENTAZIONE POLISENSORIALE che ha condotto Luca Maroni a realizzare il primo “Annuario delle Migliori Poesie Mondiali, ovvero ad applicare il suo metodo di analisi alla poesia per regalare all’uomo un percorso che lo renderà migliore: “Niente può donare e giovare di più – all’animo umano – dice il critico – che un suo avvolgersi e compenetrarsi alla più alta espressione dell’umana poesia. Solo così l’anima troverà in sé stessa, l’individuo nel suo spirito, ciò che lo renderà migliore…”. Luca Maroni ha infatti selezionato ben 999 opere di 182 artisti provenienti da 34 nazioni, privilegiando quelle “capaci di muovere il cuore anche con un verso solo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*