Il Re del Ghana ama la cucina italiana

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo si celebra in più di 100 Paesi e prevede oltre 1500 eventi dedicati al cibo e al vino Made in Italy.

Silvia Baracchi, chef de Il Falconiere & Spa di Cortona, 1 Stella Michelin, e Paolo Gramaglia, 1 stella Michelin, del ristorante President di Pompei, sono i rappresentanti dell’alta cucina italiana ad Accra.

Il 15 novembre, nella sede dell’Ambasciata Italiana ad Accra, Sua Altezza Reale il re del Ghana è stato l’ospite d’onore di una cena esclusiva con l’alta cucina di Silvia Baracchi e Paolo Gramaglia, entrambi chef stellati. Dal 13 al 18 novembre è in corso ad Accra Italian Cuisine Forum ovvero la “Settimana della cucina italiana nel mondo oppure The Extraordinary Italian Taste”, promossa dal Governo italiano, dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo si celebra in più di 100 Paesi e prevede oltre 1500 eventi dedicati al cibo e al vino Made in Italy. Nelle ambasciate, nei consolati, negli istituti di Cultura Italiana e altre location selezionate si svolgeranno conferenze, degustazioni, cene di gala, corsi di cucina, concerti e mostre con l’obiettivo di far conoscere le produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane, in particolare i prodotti di qualità certificata, e incrementare le esportazioni e i “percorsi del gusto” in Italia per i turisti.  

In Ghana, la Settimana della Cucina Italiana seguirà la seconda edizione di VinAfrica, il Festival Internazionale del Vino organizzato per far conoscere il meglio del vino italiano attraverso degustazioni, seminari, cocktail party e incontri BtoB. Accra diventa anche la capitale della cucina raffinata in Africa Occidentale con cene tematiche, degustazioni, conferenze, workshop per imparare le ricette italiane ed eventi con i produttori. In questo contesto, Silvia Baracchi e Paolo Gramaglia saranno protagonisti di due cene importanti: la prima all’Hotel Kempinski di Accra con un menu preparato dalla chef toscana per l’ambasciatore italiano Giovanni Favilli, il presidente del Ghana e 150 ospiti, la seconda sarà una cena a quattro mani all’ambasciata italiana, in cui i due chef stellati prepareranno per il re del Ghana e altri illustri ospiti, i piatti tradizionali, in chiave contemporanea, della Toscana e della Campania. 

 

Silvia Baracchi, 1 stella Michelin, è chef de Il Falconiere & Spa, immerso in 22 ettari di vigneti e uliveti, trasformata in residenza di charme e Wine Resort e dal 1997 membro di Relais & Châteaux. L’hotel è come un piccolo borgo toscano, con 24 tra camere e suite, più il ristorante, due piscina all’aperto e la Thesan Etruscan Spa con trattamenti a base di erbe aromatiche dell’orto dell’azienda e dei prodotti dell’Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella di Firenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*