Collio Day, il 23 novembre l’Italia si tinge di giallo

Sette vini in degustazione in contemporanea in 15 città

Un appuntamento da non perdere? Segnate in agenda il 23 novembre.

[kelkoogroup_ad id="13541" kw="cake" /]

Torna per il quarto anno consecutivo l’appuntamento con il Collio Day, l’evento organizzato dal Consorzio di Tutela Vini Collio in collaborazione con le delegazioni AIS, Associazione Italiana Sommelier, che punta a promuovere le eccellenze enologiche e gastronomiche del Collio nel panorama italiano.

Nelle diverse location scelte dalle delegazioni AIS – che ospiteranno in contemporanea l’evento a partire dalle 20.30 circa – sarà proposta in degustazione una selezione di sette tra i vini più rappresentativi del Collio, accomunati dalla particolare bottiglia: 3 varietà autoctone, 2 varietà internazionali, un vino d’annata (per assaggiare la longevità dei Bianchi del Collio) e un Collio Bianco, il vino bandiera del territorio.

Da nord a sud, da est a ovest, quest’anno l’evento coinvolgerà ben 15 città italiane: Pordenone, Belluno, Vicenza, Milano, Alba (Cuneo), Savona, Bologna, Siena, Pescara, Porto San Giorgio (Fermo), Napoli, Siracusa, Sassari, Bari e Trento apriranno, infatti, le porte al meglio della produzione del Collio.

Le aziende provengono dai 7 Comuni della provincia di Gorizia che rientrano nella denominazione: Cormòns, Dolegna del Collio, Gorizia, San Floriano del Collio, Capriva del Friuli, Mossa e Farra d’Isonzo.

La degustazione tecnica sarà guidata dai delegati AIS e i vini saranno abbinati a diverse stagionature dei formaggi del Consorzio Formaggio Montasio DOP. Saranno presenti, inoltre, alcuni produttori che presenteranno la propria azienda e parleranno delle caratteristiche climatiche, delle varietà dei vitigni, dell’ambiente e del particolare terreno, una marna arenaria detta localmente “ponca”.

Grazie alla collaborazione tra il Consorzio di Tutela Vini Collio e PromoTurismo FVG, la serata sarà animata da un seminario introduttivo, offrendo ai partecipanti una vera full-immersion nella cultura e nella tradizione enogastronomica di un territorio unico.

Informazioni 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*