HostMilano: alcuni dei 500 eventi in programma

Gli eventi arricchiscono l’offerta di tutti i settori toccati da HostMilano, e non mancheranno di seguire i temi più “caldi” del momento: la formazione e l’apprendistato di giovani che si affacciano alla professione, le sfide tra grandi professionisti a livello internazionale, la sostenibilità, nei processi e nei layout, le tecniche di comunicazione e vendita e l’innovazione dei format.

 

Un ricco calendario di incontri gratuiti, con aggiornamenti tecnico-normativi e approfondimenti sui trend di mercato, attende i visitatori nello spazio Food-Technology Lounge (Hall 6): un’oasi della più avanzata tecnologia Made in Italy dove ottenere dati e informazioni dai professionisti dell’associazione che rappresenta le aziende produttrici di tecnologie per il food, dai costruttori di affettatrici, tritacarne ed affini a quelli di impianti frigoriferi; macchine per caffè espresso ed attrezzature per bar; macchine per industria alimentare ma anche articoli casalinghi.

 

Spazio a servizi e formazione per i cuochi italiani anche allo stand di FIC – Federazione Italiana Cuochi (Hall 2 e Hall 7).

Per il sempre più importante segmento del senza glutine l’Associazione Italiana Celiachia (AIC) Lombardia Onlus (Hall 7) porterà in fiera il Progetto Alimentazione Fuori Casa (AFC), ma anche show-cooking e degustazioni gluten free in collaborazione con l’Associazione Cuochi Milano e Provincia. Quest’ultima appronterà una serie di iniziative e dimostrazioni pratiche legate da un filo conduttore: la ricchezza della cucina tradizionale italiana e gli ingredienti “di una volta” e i grani antichi, un patrimonio di inestimabile valore in grado di proiettarci verso un domani più sano (Hall 7).

 

Saranno alfieri di una cucina sostenibile rispettosa della salute dell’uomo e dell’ambiente ad esempio i cuochi dell’associazione Chic – Charming Italian Chef, per la prima volta ad HostMilano con il brand ChicRespect (Hall 9). L’approccio green nella ristorazione di qualità sarà analizzato in tutte le fasi della filiera: produzione, preparazione, vendita e consumo, con un occhio alla riduzione degli sprechi e al consumo etico. 

 

Campionati e workshop nell’area Pane Pizza Pasta 

Torna Il Campionato Europeo della Pizza (Hall 1). Organizzato dalla rivista Pizza e Pasta Italiana, coinvolgerà più di 60 pizzaioli provenienti da tutta Europa. Non mancheranno gli approfondimenti sulle ricette tradizionali e l’innovazione nel piatto italiano più conosciuto e apprezzato al mondo. 

I seminari monotematici delle Pillole di Primo Piatto (Hall 4) toccheranno i vari aspetti del mondo professionale della pasta: sono organizzati da A.P.Pa.Fre. (Associazione Produttori Pasta Fresca della Piccola e Media Impresa) in collaborazione con PRIMO PIATTO – Scuola di pasta. La terza edizione vedrà le nuove tecniche e tecnologie in primo piano, e si chiama non a caso Il pastaio 4.0

 

Le mille sfumature del “nuovo” caffè, al Sic

Il cuore pulsante, nero e aromatico, di HostMilano è il Sic, il Salone internazionale del caffè, che come sempre presenta una serie di appuntamenti per approfondire i multiformi aspetti di questo mondo in grande evoluzione. 

 

Un vero e proprio “Villaggio del caffè” con degustazioni e dimostrazioni è quello di Altoga – Associazione Lombarda Torrefattori e Importatori di Caffè e Grossisti Alimentari (Hall 10, stand H60 L53) che ospiterà anche la V° edizione del Gran Premio della Caffetteria Italiana (20 e 21 ottobre) con i 16 baristi che si contenderanno il titolo di miglior maestro della caffetteria italiana in una semifinale il sabato, per poi raggiungere il top con la finalissima di domenica. 

FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Hall 10) presenta Caffè in tavola e non solo…, dove il caffè diventa l’ingrediente ideale per piatti dolci e salati. Gli chef che si esibiranno negli show-cooking daranno vita ad audaci momenti di sperimentazione culinaria per sottolineare come un prodotto di uso tradizionale può diventare protagonista di esperienze innovative, soprattutto se abbinato alle spezie che ne esaltano l’aroma. Accanto agli chef ci saranno gli studenti selezionati dai tutor partecipanti e i primi cinque classificati del concorso “Fantasie al caffè” lanciato da FIPE, in collaborazione con ICA, per valorizzare le idee di coloro che ogni giorno esprimono la loro creatività per sorprendere il cliente.

 

Un viaggio nel tempo è invece Cafe Chronology a cura di SCA – Specialty Coffee Association e WCE – World Coffee Events (Hall 14, stand L14 L20 M13 M19). Qui i luoghi dedicati al piacere del caffè rivivono in tre momenti clou della storia del caffè e dei suoi luoghi di somministrazione: inizio ‘900, metà ‘900 e oggi. Un’immersione nei materiali e nella cultura legati al piacere del caffè, con macchine storiche, ingredienti e aromi d’antan, stoviglie e arredi che ricreano l’estetica di ogni epoca.

 

Tra formazione ed entertainment si svolgerà il palinsesto concepito da Mixer con Planet One (Hall 18), che a HostMilano sveleranno le magie della mixability con laboratori professionali e Food Show, alla scoperta di erbe naturali e piante officinali, dove imparare nuove tecniche di miscelazione e food pairing. Verranno utilizzati antichi ingredienti per creare e trasformare gusti classici in qualcosa di insolito e assolutamente innovativo. I maestri della mixology e della cucina si confronteranno con la tradizione per spiegare e insegnare ai professionisti del settore le proprietà delle erbe naturali, i loro benefici, e gli odori e sapori del nostro territorio e i modi di utilizzo. Il tutto al servizio di un cocktail salutare e di un piatto sostenibile.

 

All’Hub Coffee Science (Hall 24) si potranno cogliere i principi scientifici che sono alla base di una buona tazza di caffè. Due sono gli elementi principali della bevanda: caffè e acqua, e due saranno i percorsi esplorativi proposti.

 

Il caffè è sempre più al centro di un Rinascimento fatto di monorigini pregiate trasformate dalle sapienti mani dei baristi professionisti: una chance per vedere i migliori all’opera è l’Espresso Italiano Champion 2017 organizzato dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano (Inei). Una corsa contro il tempo nella quale, in soli 11 minuti, i 15 baristi da Italia, Corea, Giappone, Cina, Taiwan, Tailandia, Germania e Bulgaria (ma solo in quattro staccheranno il biglietto per la finalissima) dovranno regolare macinatura, preparare quattro espressi e quattro cappuccini, sotto gli occhi dei giudici tecnici e dei giudici sensoriali dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac).

 

Gelato e pasticceria al top, e l’ibridazione passa dall’Experience Gallery

Come ad ogni edizione, oltre agli aromi e ai profumi di caffè, pane e delle cucine in azione, tra le corsie scorrono fiumi di adrenalina, grazie ai campionati e ai contest che vedono sfidarsi giovani talentuosi e grandi professionisti del loro settore. A partire dalle finali dei campionati Cake Designers World Championship e The World Trophy of Pastry, Ice Cream and Chocolate (Hall 6) organizzati da FIPGC – Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria che vedono partecipare i più grandi pasticceri del Globo. Il tema di questa edizione, la seconda che si tiene a HostMilano, sarà “Alla scoperta del mondo del cioccolato e del caffè”. Sul campo, 20 nazionali di pasticceria formate da tre concorrenti e un coach, che si sfideranno nelle discipline Scultura in Cioccolato e Praline, Scultura in Zucchero e Torta Moderna, Scultura in Zucchero in Pastigliaggio e Monoporzione Gelato. Per il cake design i 20 concorrenti singoli dovranno presentare due creazioni: una torta da esposizione, e una torta da realizzare sul posto, della quale sarà valutato il gusto.

 

Buone e golose ma anche belle, bellissime da vedere: sono le creazioni della pasticceria, che si incrociano con il food design per attrarre sempre più l’occhio oltre che la gola.

Quest’anno HostMilano punterà i riflettori su quest’aspetto, con due spazi tutti da visitare. Dolcinarte (Hall 6), organizzato da Chiriotti Editori con “Pasticceria Internazionale” e “TuttoGelato”, in sinergia con Cookery Lab mette in scena l’abilità dei pasticceri professionisti del nostro Paese con elaborati esclusivi, costruiti su estetica di concetto e attraverso abili tecniche proprie del settore della pasticceria artistica. Art Gallery a cura di Pastry Magazine (Hall 6) è una Gallery con oltre 200 opere in esposizione e lavorazioni dal vivo di pasticceri italiani e internazionali. Nelle cinque giornate saranno realizzate sculture in zucchero, cioccolato, pastigliaggio, intaglio vegetale, e dimostrazioni dal vivo su come creare i dolci, ma si terranno anche lezioni di chimica e merceologia, di vendita e packaging  del prodotto abbinato al marketing che il pasticcere deve utilizzare per incrementare le vendite. 

Si occupano di come vendere il dolce al meglio anche le 11 lezioni che Franco Cesare Puglisi, terrà presso lo stand Editrade (Hall 6). Perché è ormai del tutto chiaro che non è più sufficiente produrre un prodotto buono e di qualità, bisogna anche saperlo vendere al meglio, con professionalità, applicando le moderne tecniche di vendita e comunicando in modo vincente le peculiarità del mestiere di artigiano, gelatiere o pasticciere.

Un inno all’Italian Gelato è la mostra-evento organizzata da Italian Gourmet con la sua testata Il Gelatiere Italiano (Hall 10,) che dà visibilità alle quattro aree merceologiche che rendono forte la filiera del gelato: ingredienti, macchinari per la lavorazione, arredi per il negozio, accessori e servizio.

 

Che aspetto avrà l’ospitalità del futuro?

Non c’è bisogno di andare al cinema per fare un viaggio nel futuro. A HostMilano i luoghi dell’ospitalità che vedremo nei prossimi anni si materializzano nei padiglioni nell’area Tavola, Arredo e Tecnologia, dove il visitatore è trasportato in un viaggio nella creatività di grandi professionisti ma anche giovanissimi talenti in erba al servizio del business.

Occhi puntati sui prodotti contrassegnati dall’etichetta verde quest’anno, la Smart Label, riconoscimento dedicato all’innovazione nell’ospitalità professionale promosso da HostMilano – Fiera Milano, in collaborazione con POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano. Due le categorie di premi assegnati: Smart Label per prodotti con contenuto innovativo caratterizzante in termini di funzionalità, tecnologia, sostenibilità ambientale, risvolti etici e sociali e Innovation Smart Label per i prodotti che propongano una rottura e un superamento di trend consolidati del settore. Una mostra dedicata ai prodotti “smart” è alla Innovation Gallery (Hall 10), che sarà anche il palcoscenico per la fase conclusiva del contest HOSThinking – 10 Designer per 100 Prodotti.

A sottolineare l’importanza della fiera anche sul fronte di designer architetti e progettisti quest’anno HostMilano ospita anche due seminari di aggiornamento professionale, con POLI.design, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC di Milano: “User Experience e percezione nelle soluzioni, nei prodotti, nei servizi per l’ospitalità” e “Ospitalità 4.0, servizi e prodotti per l’ospitalità contemporanea”

 

Futurbar Green (Hall 11) è un progetto con unità dimostrativa di Comufficio, DA.RI srl e Dal 1945 Gustavo Italiano che analizza tendenze e opportunità dell’approccio sostenibile nell’Ho.Re.Ca, e, tramite la selezione delle più innovative soluzioni tecnologiche e di design e delle più recenti opportunità normative, si propone di sensibilizzare i protagonisti del comparto.

 

Infine, a conferma dello spazio che da sempre HostMilano dà ai nuovi format innovativi, il 24 ottobre 2017 la manifestazione accoglierà la premiazione della terza edizione del Premio Internazionale di Architettura  e Design “Bar/Ristoranti/Hotel d’Autore” promosso da IN/ARCH, Gambero Rosso, Dipartimento Architettura-Università degli Studi di Roma Tre, Artribune, Archilovers e HostMilano, con  il patrocinio di ADI – Associazione per il disegno Industriale e in partnership con FederlegnoArredo. Il riconoscimento intende premiare il design e l’architettura più interessanti di spazi destinati alla ristorazione, alla somministrazione, al retail di prodotti eno-gastronomici, all’accoglienza e all’ospitalità.(Hall 11- EXIHS)

 

Sul fronte del business, il 20 e 21 ottobre espositori e visitatori di HostMilano partecipano, previa prenotazione, a Business Beyond Borders, un’iniziativa della Commissione Europea e coordinata da EUROCHAMBRES. Si tratta di un evento di matchmaking quale supporto alle attività nei mercati target. L’evento sarà completato da una conferenza internazionale tenuta da key speakers di rilievo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*