La pizzoccherata dei record

Appuntamento il 3 settembre a Bormio con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”

Protagonista la grandiosa tavolata per oltre tremila persone allestita nel centro storico, dove saranno serviti 800 kg di pizzoccheri. A far da contorno, lezioni di cucina con chef valtellinesi, animazione per bambini e tanta musica.

Ottocento chilogrammi di pizzoccheri possono bastare? Per tutti gli appassionati della più famosa specialità valtellinese, imperdibile appuntamento domenica 3 settembre con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”: per l’occasione il centro storico di Bormio – in particolare Piazza Piazza del Kuerc, via Roma, via Dante e Via De Simoni – ospiteranno una fenomenale tavolata ad anello lunga circa 900 metri e capace di ospitare oltre tremila persone. Si incomincerà alle 12.30, con un antipasto a base di salumi e formaggi locali, poi saranno i cento rintocchi della Bajona (o Torre delle Ore) a dare il via libera al servizio dei pizzoccheri: circa 800 kg, conditi come tradizione vuole da abbondante burro fuso e formaggio Casera dop. A far da contorno all’epica tavolata, a partire dalle 10.30, ci saranno lezioni di cucina per adulti e bambini (a cura di chef valtellinesi), oltre a momenti di animazione per i più piccoli, e infine tanta musica e danze popolari.

Ecco la ricetta dei pizzoccheri tradizionali, come vuole l’Accademia del Pizzocchero di Teglio: www.bormio.eu/2015/10/ricetta- pizzoccheri/
 
Per info e prevendita: www.bormio.eu/event/la- pizzoccherata-piu-lunga- italia-bormio/ e info@bormio.eu
Costo partecipazione: € 15 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*