Food Terror

Il lato oscuro del cibo all'Eppol Milano

Inaugura il 6 luglio all’Eppol Milano “Food Terror”, la mostra di Loris Dogana (un illustratore e un tattoo artist che ha fatto dell’ironia e della crudeltà la sua
cifra stilistica.) sul lato oscuro del cibo. Fino al 21 luglio non solo potrete ammirare i lavori del giovane artista, ma arricchire l’esperienza degustando uno dei 3 signature cocktail ispirati alle opere esposte. Cos’è Food Terror? “Tu sei ciò che mangi”, un modo di dire comune. Food Terror lo rielabora e specifica “Se non sai cosa mangi, non sai chi sei”. A metà strada fra pittura e design, Food Terror mette in scena un menu colorato, crudele e abominevole. Una banana dinamitarda, una pizza tagliola, una mela da cui escono pericolosi tentacoli, diventano simboli pop di una cultura che si preoccupa molto dell’apparenza del cibo e molto poco dell’impatto che la grande industria alimentare ha sull’ambiente.

 

Il supporto usato per le 12 opere che compongono Food Terror sono tavoli IKEA, utilizzati come elemento aggregante della cultura di massa, su cui ogni giorno si combatte la guerra alimentare, ribadendo che siamo vivi e sereni nonostante le crisi ambientale, le instabilità politiche e la dilagante incertezza del futuro. Ironicamente, Food Terror si manifesta in forma di anteprima (10 tavole su 12) presso Eppol, celebre bistrot e cocktail bar di Porta Venezia a Milano; le tavole sintetiche dai colori piatti e sgargianti sono una vera e propria incursione terroristica in una location dai richiami retrò e arricchita da giardini verticali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*