Acqua Sangemini corre con Andrea Iannone

Acqua Sangemini e Andrea Iannone correranno insieme il prossimo campionato mondiale MotoGp 2017. Il via delle gare è previsto il prossimo 26 marzo sul circuito di Losail, in Qatar.

L’accordo tra il pilota di Vasto e il prestigioso brand delle acque minerali prevede la collocazione di logo e marchio Sangemini, caratterizzato anche da una banda tricolore, direttamente sul berretto e su diversi altri materiali di immagine e comunicazione previsti per ognuna delle 18 gare in programma, compresi i test ufficiali.

L’accordo collaborativo rientra perfettamente anche nelle strategie di marketing Sangemini sotto la spinta di “Acque Minerali d’Italia”, holding del Gruppo che fa capo alla Famiglia Pessina, al quale appartengono anche i marchi Norda e Gaudianello.

 

La scelta di Acque Minerali d’Italia di sostenere il motociclismo non è casuale: nasce infatti dalla lunga e positiva esperienza di Norda nelle due ruote, che fin dagli anni Settanta ha sviluppato una forte visibilità di brand in particolare nel motocross, sponsorizzando team ai quali facevano parte campioni plurititolati come Cavallero e Ostorero. Altrettanto significativo il sostegno che da diversi anni Norda rivolge ad altri team, come fornitore ufficiale di acqua minerale.

Che si tratti di circuiti o fuoristrada, l’acqua è infatti una componente importantissima per favorire le performance dei piloti il cui organismo è sottoposto a stress notevoli, anche dal punto di vista della sudorazione e dell’equilibrio idrico.

Con la recente acquisizione della storica realtà Sangemini, il Gruppo Acque Minerali d’Italia dispone di un’acqua dalle caratteristiche straordinarie, un vero e proprio “alimento per lo sport”. In particolare il mix di Calcio (altamente assimilabile e quindi biodisponibile) e di Bicarbonato, unito alla quasi completa assenza di Nitrati, rende l’Acqua Sangemini unica e, per tutte le discipline sportive, grazie anche all’effetto tampone sull’acido lattico, che contribuisce ad innalzare la soglia di resistenza alla fatica.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*