Il gelato di Badiani sbarca a Londra

Esattamente un anno dopo la vittoria a Londra, che ha decretato Paolo Pomposi Campione Europeo Gelato Festival 2015, la gelateria Badiani di Firenze apre nella capitale inglese il suo primo punto vendita e lo fa all’interno del Mercato Metropolitano ad Elephant and Castle, quartiere in grande sviluppo a due passi dal centralissimo London Bridge.

Il gelato sarà prodotto quotidianamente utilizzando prodotti locali e garantendo al pubblico londinese l’alta qualità di Badiani.

Il mitico gusto “Buontalenti” e il gusto “Dolcevita” che ha fatto di Badiani campione d’Europa come il “caramello salato” sono già un grandissimo successo.

Il gelatiere fiorentino Paolo Pomposi che si è confermato un campione di gusto e qualità mettendo d’accordo critica e pubblico, è stato di recente nominato Ambasciatore del Gelato Festival in Europa, premio concesso per il suo impegno nel diffondere l’alta qualità del gelato Italiano nel mondo.

“Badiani è una formula pronta per essere esportata all’estero”, spiega Pomposi“, che continua dicendo: “Dopo aver visto l’avventurarsi sul mercato di vari marchi di “fantasia”, basati spesso solo sul marketing, abbiamo deciso di portare nel mondo la storia della gelateria, l’italianità, la toscanità, la fiorentinità che non ha bisogno di essere inventata, ma che dal 1933 è un punto di riferimento di qualità Artigianale ed innovazione da oggi anche a Londra”.

 

IMG_5066©saramontali_Fotor

Badiani, storica gelateria e pasticceria di Firenze dal 1932, famosa in tutta Italia e non solo, ha deciso di far conoscere la sua Arte Gelatiera ed essere sponsor del più bell’evento che si tiene nel mondo del gelato: Il Gelato festival. Badiani Buontalenti ha lavorato intensamente verso uno sviluppo internazionale, grazie alla creazione del suo primo laboratorio e punto vendita a Londra.

Il nuovo punto vendita a Londra darà la possibilità alla Gelateria fiorentina di presentare la propria firma ed il proprio talento sull’Arte del gelato ma soprattutto di far conoscere il marchio Buontalenti di cui è artefice e proprietaria. Nel 1969, i commercianti fiorentini, indissero un concorso che aveva lo scopo di ricordare l’operato del noto architetto fiorentino Bernardo Buontalenti; Badiani si presentò al concorso, proponendo un gusto speciale e vinse un premio con un gelato chiamato appunto “Buontalenti”. Da allora la specialità a base di panna e crema conquistò il cuore dei fiorentini e di tutti gli amanti del buon gelato.

Questo gusto si presenta di colore chiaro, senza aggiunta di coloranti e i suoi ingredienti fondamentali comprendono panna e crema. Il nome è dedicato a Bernardo Buontalenti, un eclettico fiorentino vissuto alla fine del ‘500.

Visse nel periodo di maggior potere della famiglia de’ Medici a Firenze, fu architetto, ingegnere, idraulico e urbanista.
A quel tempo personaggi come il Buontalenti venivano incaricati anche dell’organizzazione delle feste ed in occasione della festa per gli ambasciatori del Regno di Spagna, oltre alla parte decorativa e di imbellimento della città si occupò anche dei banchetti, compresa l’ultima novità del tempi, i dolci freddi.
Bernardo Buontalenti propose la propria idea sulla composizione del sorbetto, operando la prima grande trasformazione della storia del gelato. Una nuova ricetta a base di latte, miele, tuorlo d’uovo e un tocco di vino, fece nascere così la crema all’uovo e lo zabaione.
L’intervento di Buontalenti rivoluzionò la storia del gelato: da quel momento tutto si poteva gelare, anche le materie grasse come il latte e le uova. E proprio grazie al latte e alle uova il sapore del dolce freddo diventava improvvisamente rotondo, vellutato: una carezza per il palato più esigente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*