Borgo Bardolino e le nuove cantine Guerrieri Rizzardi

Chi frequenta il lago di Garda e Bardolino era abituato a fermarsi al cancello dell’arco di ingresso delle cantine Guerrieri Rizzardi e, immaginando le bellezze che celava, a provare un certo senso di esclusione. Oggi quel cancello non c’è più e l’arco è l’accesso più bello, ma non l’unico, a Borgo Bardolino. Così si chiama, dopo l’intervento di riqualificazione architettonica e di recupero funzionale delle antiche cantine Guerrieri Rizzardi, il bellissimo complesso ricettivo verdeggiante circondato da un’antica cinta muraria e a ridosso dell’antico fortilizio medievale aperto al pubblico e inaugurato il 21 luglio scorso. Uno spazio destinato a dare a Bardolino un respiro nuovo.

Con lo spostamento di tutte le attività produttive e amministrative di Guerrieri Rizzardi in località Campazzi di Bardolino nel 2012, a due passi dal lungolago è rimasta libera l’antica contrada Rambaldi. Ben 5 mila metri quadri, in parte affacciati sui cortili interni e in parte sulle vie del centro, su cui nei secoli la cantina Guerrieri (poi Guerrieri Rizzardi) si è sviluppata per successive aggregazioni.

index

“Dopo aver considerato fattori tra loro diversi – ha raccontato Agostino Guerrieri, che ha seguito i lavori nei minimi dettagli, durante l’inaugurazione – sebbene di eguale rilevanza, abbiamo scelto di dare nuova vitalità a questi spazi, per favorire lo sviluppo di iniziative orientate a un turismo di qualità e di valorizzare la tipicità dei luoghi. Una scelta che rinsalda le nostre radici a Bardolino dando continuità alla storia di famiglia ininterrotta dal XV secolo”.

Tenendo conto del vincolo della Soprintendenza delle Belle Arti, nei due anni e mezzo di lavori sono stati dapprima recuperati gli edifici residenziali e quindi gli ambienti produttivi e le corti interne, valorizzando ogni componente senza snaturarne le antiche origini e mettendo Borgo Bardolino in relazione con il paese aprendolo al pubblico che anche semplicemente desideri passeggiarvi.

All’interno ci si può intrattenere nei plateatici o sulla terrazza di un ristorante e di un winebar. Dove erano i locali di conferimento delle uve, c’è ora una grande sala con forno di una pizzeria, mentre le antiche cantine accolgono un ristorante e l’antica bottaia cinque negozi. Dagli antichi rustici del parco, rimasto inalterato nella struttura disegnata nei secoli da celebri paesaggisti, è stato ricavato il Million Fashion Café, un bar con ristorazione e show room di moda, che offre inedite proposte di cucina, e dalla cui terrazza si può godere della magnifica vista del Lago di Garda incorniciato dai maestosi alberi del parco.

In autunno sarà inaugurata una grande sala polifunzionale, capace di ospitare circa 400 persone e dotata di servizio catering e ristorante interno. A ciò si aggiunge un complesso di eleganti appartamenti che integrano quelli di palazzo Firmi, ristrutturati nel 2005 e ora ulteriormente rinnovati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*