I cinque sensi di Rational

Uno chef stellato, il proprietario di un ristorante e una società di catering, un macellaio. Ampio è il target di Rational, l’azienda tedesca specializzata nei sistemi di cottura per le cucine professionali.

La soglia minima indicata dall’amministratore delegato della filiale italiana Enrico Ferri è di una trentina di pasti a servizio. Un obiettivo alla portata di molti che ha stimolato anche la macelleria Da Andrea di Casier in provincia di Treviso.

Da qualche mese infatti il macellaio veneto ha allargato le proprie proposte che comprendono preparazioni calde. Il protagonista della svolta è il SelfCookingCenter 5 Senses grazie al quale arriva il 30% delle proposte di Andrea Valotto. Stinchi di maiale, porchetta al vapore o lessata e in seguito rosolata, pollame e coniglio sono alcuni piatti preparati grazie anche alla possibilità delle cotture notturne garantite dal prodotto Rational.

Proprio per dare l’idea delle grandi possibilità del sistema di cottura, Rational ha organizzato a Milano un incontro dove lo chef Maurizio Albavera, un ristorante e una società di catering, e Andrea Incerti Vezzani, chef stellato della locanda Ca‘ Matilde hanno mostrato le potenzialità del SelfCookingCenter 5 Senses.

I cinque sensi si spiegano con la capacità del sistema di sentire le condizioni della camera di cottura e la consistenza degli alimenti, riconoscere dimensione, quantità caricata e stato del prodotto per calcolare la dose necessaria, pensare in anticipo e determinare il processo di cottura ideale per ottenere il risultato migliore, imparare le abitudini dello chef e metterle in pratica e comunicare con il personale di cucina per mostrare i progressi. Tutto questo avviene tramite un dispaly touch di facile utilizzo. I riflessi sul lavoro in cuicna sono immediati. Accanto a un risparmio di attrezzatture e spese di utilizzo, il lavoro fluisce in maniera più veloce.

unnamedIl sistema di Rational permette infatti di cuocere piatti diversi contemporaneamente con importanti ritorni sull’investimento calcolati a seconda delle dimensioni del ristorante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*