A Bruno Vespa il Premio Fuoriclasse 2015 promosso da Castagner

E’ stato Bruno Vespa a ricevere il Premio Fuoriclasse 2015 promosso dal distillatore Roberto Castagner tra gli alambicchi di rame della distilleria di Fontanelle (Tv). “Ho sempre amato il Veneto, da ragazzo pensavo che ci sarei venuto a studiare dopo la maturità -ha commentato commosso Vespa- e voi veneti, che siete sempre stati un esempio per il nostro Paese, presto ne sarete la locomotiva, perché sono convinto che la ripresa economica ripartirà da qui”. Durante la cerimonia, Vespa si è calato nell’insolito ruolo di intervistato conquistando gli imprenditori veneti. Ad ascoltare le risposte del giornalista alle domande poste dai precedenti premiati (Alberto Bauli, Giovanni Rana, Roberto Papetti, Emanuela Di Centa, Riccardo Illy, Red Canzian) 250 attentissimi ospiti che hanno potuto cogliere la cultura e l’eleganza di Vespa nel glissare con arguzia le questioni più scomode. La solidarietà è notoriamente un tema molto caro a Roberto Castagner, ma anche a Bruno Vespa che ha deciso di devolvere la parte in denaro del premio (che comprende una bottiglia in vetro soffiato di Murano con lamina oro contenente preziosa grappa invecchiata 15 anni in barrique di rovere) alla Fondazione Santa Cecilia di Roma per sostenere la cultura, in questo caso la musica classica.Schermata 2015-12-22 alle 11.39.51

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*