Un’Osteria Contemporanea a Venissa

1

La laguna e la Venezia Nativa rappresentano una meta sempre più ambita dai gourmet di tutto il mondo che stanno imparando a conoscere le sue eccellenze come le ormai celebri moeche e castraure. È proprio pensando a loro è nato il nuovo progetto targato Bisol, importanti viticoltori in Valdobbiadene da cinque secoli. Il 6 febbraio riapre, come ogni anno in concomitanza con il Carnevale di Venezia, la tenuta Venissa con il suo wine resort e il ristorante stellato, ma con una novità golosa in più: l’Osteria Contemporanea. “Vogliamo celebrare la cucina domestica, perciò all’Osteria Contemporanea riproporremo le ricette della tradizione, che stiamo raccogliendo dai ricettari delle famiglie della Venezia Nativa, mentre al ristorante continueremo l’interpretazione creativa delle stesse”, spiega Matteo Bisol, direttore della tenuta.
Foto: Mattia Mionetto

www.venissa.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*