Mariù, kebab gourmet

Inaugura a Milano, città cosmopolita e all’avanguardia, il primo punto vendita di Mariù, la kebbabberia gastronomica
tutta italiana, nuovo progetto di Foodation. Il nome Mariù, diminutivo affettuoso di Mariuccia, è
quello della donna a cui Vittorio De Sica dedicò la nota canzone degli anni ‘30. E’ la donna di quei tempi, la
nonna di oggi, ad ispirare con i suoi insegnamenti in cucina la lista degli ingredienti e il design del locale.
Mariù rivoluziona il modo in cui fino ad oggi è stato percepito il kebab che qui è ispirato dalla tradizione italiana,
coniugando la preparazione della carne, in verticale alla maniera mediorientale, con ingredienti nuovi
per questo piatto in un perfetto mix delle due tradizioni culinarie. In cucina solo ingredienti di qualità. La
carne italiana al 100% non è tritata ma infilata nello spiedo in pezzi interi, scelti uno ad uno. Lo spiedo, di
pollo o di vitello, è realizzato secondo la ricetta di Mariù, in cui la carne è condita solo con sale, pepe, ed un
mix di spezie mediterranee a base di rosmarino e salvia, senza aggiunta di conservanti, insaporitori o prodotti
chimici. Un vero e proprio arrosto casalingo in verticale! Gli ingredienti da abbinare alle carni sono presi
dal quaderno di ricette della nonna: verdure fresche, creme, verdure sott’olio e salse, quelli delle piccole
gastronomie di tutta Italia. Un esempio? Pane puccia salentina con kebab di vitello, rucola, salsa tonnata e
frutto del cappero… Un piatto di vitel tonné? No, un kebab gastronomico.

MAriu_Kebab.jpeg

All’interno del locale il pattern della carta da parati dal colore retrò riprende il disegno dei mattoni frangisole
delle vecchie case di campagna e dei fienili, resi parte dell’arredo. Pareti quadrettate ricordano i quaderni
per appuntare le ricette, mentre sedie e banchi di scuola arredano la sala. Le lampade, versione moderna
dei vecchi lampadari di vetro, mantengono l’ambiente retrò.

Mariù è il nuovo modo di mangiare il kebab: qualità degli ingredienti, fantasia, calore e un tocco di femminilità.
Per maggiori informazioni: www.mariukebab.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*