Luigi Scordamaglia presidente di Federalimentare

scordamaglia-luigi-2014-fonte-assocarni-750Luigi Scordamaglia, amministratore delegato di Inalca Spa, Gruppo Cremonini, società leader in Europa nelle carni bovine e presente in 40 Paesi, con 4 mila dipendenti e 1,6 miliardi di fatturato, è stato eletto presidente di Federalimentare. Il nuovo presidente, che dal prossimo gennaio riceverà il timone da Filippo Ferrua Magliani, ha il compito di compattare i ranghi della federazione che comprende 16 associazioni e con 130 miliardi di fatturato. Scordamaglia, laureato in Medicina veterinaria, vanta una consolidata esperienza in aziende e istituzioni del settore alimentare. “Federalimentare dovrà essere percepita come organizzazione di rappresentanza unica e unitaria dell’industria alimentare, quasi un emblema, un marchio identificativo in cui far riconoscere con orgoglio i tanti imprenditori che hanno contribuito alla straordinaria immagine che il food and beverage made in Italy ha nel mondo”, afferma Scordamaglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*