Il gusto della moda

La prossima edizione di Good Food in Good Fashion, che si svolgerà come di consueto durante la Settimana della Moda Donna, dal 17 al 23 settembre 2014, sarà ancora più ricca a livello culturale grazie alla collaborazione avviata con NABA – Nuova Accademia di Belle Arti Milano in occasione della mostra “Ritratto di gruppo / Conversation Piece” (dal 26 giugno al 28 settembre) organizzata da NABA e Palazzo Morando | Costume Moda Immagine. Una mostra che presenta una selezione di abiti e accessori dalla collezione privata della gallerista e storica dell’arte milanese Claudia Gian Ferrari, in abbinamento alle creazioni dei giovani stilisti internazionali formati alla NABA.

Book_Barbieri

La mostra rappresenterà infatti l’occasione per creare delle vere e proprie contaminazioni culturali tra il fashion e il food attraverso un lavoro progettuale sviluppato dall’Associazione Maestro Martino in collaborazione con NABA. Gli abiti esposti saranno interpretati – in funzione di forme, colori, suggestioni – dagli chef degli Hotel 5 stelle lusso di Milano per creare la nuova collezione di “fashion appetizer” a KM 0 che sarà possibile gustare durante la Milano Moda Donna nella formula “Milano Gourmet Experience”, ovvero nell’abbinamento di un bicchiere di Vintage Collection Satèn 2009 Vintage Collection di Ca’del Bosco – partner dell’intero progetto Milano Gourmet Experience – con gli appetizer d’autore. L’evento si svolgerà tutti i giorni della settimana della Moda Donna, dalle ore 18.30 nelle seguenti location di lusso: Hotel Boscolo Milano, Bulgari Hotel Milano, Hotel Château Monfort, Four Seasons Hotel Milano, Grand Hotel et de Milan, Hotel Magna Pars Suites Milano, Hotel Principe di Savoia, Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa Milano, The Westin Palace Milan.

La prossima edizione di Good Food in Good Fashion si presenta ulteriormente arricchita anche grazie al contributo del fotografo di moda Gian Paolo Barbieri, che ha voluto concedere all’iniziativa l’utilizzo di un suo scatto famoso degli anni ’70, proprio nel periodo in cui il settimanale “Stern” lo inserisce tra i quattordici migliori fotografi di moda nel panorama internazionale, realizzato con l’importante contributo della Hair Stylist Dina Azzolini. “La foto è stata realizzata negli anni ’70, un periodo che chiamo “i tempi creativi” – afferma la stessa Azzolini – perché non si trattava di una foto commissionata, ma realizzata insieme a Gian Paolo per il nostro piacere, per coltivare la Passione, per il gusto di creare e divertirci. Per realizzare la foto trascorsi una giornata in montagna a raccogliere fiori freschi. L’immagine è per me un ponte tra passato e futuro: passato perché ispirato a figure del ‘700 e futuro per la sobrietà della tavola imbandita. In realtà questa per me è un’immagine attualissima che riflette i tempi odierni”.

Good Food in Good Fashion fa parte del format Milano Gourmet Experience, un progetto promosso dall’Associazione Maestro Martino, rappresentata dallo Chef Carlo Cracco e istituito per promuovere il territorio lombardo e il Made in Italy, attraverso la Cucina d’Autore. L’Associazione, col patrocinio della società Expo 2015 e il sostegno di Regione Lombardia – DG Agricoltura, ha dato vita a questo progetto coniugando abilmente diversi universi paralleli che sono il food, il fashion, la cultura e le eccellenze agroalimentari lombarde, in uno straordinario mix di opportunità. Un percorso che vedrà la sua massima espressione nel 2015 durante l’Expo e che coinvolgerà la città con un vero e proprio palinsesto di eventi basati sulla Milano Gourmet Experience con contaminazioni tra moda, design, cultura, arte, food, territorio. Il progetto Good Food in Good Fashion – Milano Gourmet Experience ha diversi ed ambiziosi scopi: il primo è quello di promuovere, attraverso la Cucina d’Autore, le eccellenze agroalimentari lombarde e il Made in Italy; creare nuove sinergie tra agricoltura e aziende dell’ospitalità in una logica di “filiera corta”, in modo da accorciare le distanze e creare valore. L’intento, inoltre, è quello di qualificare l’offerta degli hotel di lusso milanesi come luoghi di ritrovo e di relazione, aperti non solo a chi è in visita a Milano, ma anche ai cittadini. Moda, cultura e prodotti agroalimentari di qualità diventano le chiavi di un percorso alla riscoperta dell’identità culturale e alimentare lombarda e del Made in Italy, rivisto in un’ottica creativa per uno stile “couture”, che accende ed esalta il piacere della vita e del gusto, ma sa anche valorizzare e vedere sotto una veste nuova, quello che Milano sa dare ed è in grado di essere. Protagonisti del progetto i Consorzi di tutela dei prodotti certificati DOP e IGP che forniscono agli Hotel 5 stelle lusso gli ingredienti eccellenti per preparare gli appetizer d’autore a Km 0: Bitto DOP, Mortadella Bologna IGP, Bresaola della Valtellina IGP, Gorgonzola DOP, Grana Padano DOP, Mela di Valtellina IGP, Melone Mantovano IGP, Olio Extravergine d’Oliva del Garda DOP, Provolone Valpadana DOP, Quartirolo Lombardo DOP, Salame Brianza DOP, Salame Cremona IGP, Salame d’Oca di Mortara IGP, Salame Varzi DOP, Salva Cremasco DOP, Taleggio DOP, Valtellina Casera DOP. Si ringrazia per la partecipazione anche la Società Agricola “Fattoria del Pesce”. Il progetto è patrocinato dalla società Expo 2015, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano. Il costo dell’aperitivo Good Food in Good Fashion è di 20,00 euro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*