Estate nera

Insieme all’andamento generale negativo, a far scendere la fiducia dei consumatori ha contribuito il flop dell’estate con il maltempo che ha condizionando le vacanze degli italiani e ha avuto un impatto devastante dal punto di vista economico e occupazionale per il turismo e l’agricoltura che contano perdite superiori al miliardo. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare i dati Istat sulla fiducia ad agosto nel sottolineare che il malumore è alimentato dal fatto che quest’estate una maggioranza del 60 per cento degli italiani non ha trascorso neanche una notte di vacanza fuori casa e gli altri hanno tagliato durata e spese.

estate fine

Quest’anno si è verificata una riduzione del 25 per cento del budget familiare delle vacanze estive rispetto al 2008 con una spesa media per persona pari 665 euro secondo Coldiretti/Ixe’. Un andamento che si è tradotto negativamente sulle imprese impegnate nel settore turistico e su tutti quei profili professionali utilizzati dalle strutture vacanziere come cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, all’informazione, ai servizi e all’assistenza alla clientela. L’effetto del maltempo – sottolinea la Coldiretti – ha colpito duramente le coltivazioni e gli allevamenti con perdite di prodotto ed aumento di costi per la difesa delle piante ma ha anche condizionato i consumi alimentari stagionali come quelli di frutta e verdura che sono scesi a livelli minimi da decenni. Il risultato – conclude la Coldiretti – è stato perdite di reddito per le imprese e di opportunità occupazionali per i lavoratori tradizionalmente impegnati nella raccolta stagionale della frutta e nella vendemmia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*