Rational punta alla sostenibilità

rationalRational si è unita al noto programma dell’E.P.A. (Agenzia per la Protezione dell’Ambiente del Governo Americano), in qualità di ENERGY STAR partner. Proprio a seguito del grande impegno e dell’approccio olistico di Rational in materia di sostenibilità, tutte le unità SelfCookingCenter® del produttore tedesco sono state insignite del logo ENERGY STAR. Attualmente, sono solo due le aziende produttrici di forni professionali che rientrano tra i partner ENERGY STAR. “Essere un partner ENERGY STAR apre nuove opportunità con quei clienti o in quei progetti che richiedono una certificazione ENERGY STAR. In via generale, inoltre, offrire delle attrezzature con logo ENERGY STAR dimostra che il rispetto dell’ambiente è una prassi che si può applicare anche alle cucine professionali di tutto il mondo,” spiega Markus Glueck, Presidente della filiale USA di Rational.

Per Rational, efficienza significa generare il massimo vantaggio da ciascun materiale impiegato, che si tratti di tempo, energia, acqua, spazio o materie prime, e la chiama whitefficiency®. Whitefficiency® è un sistema completo, radicato nella filosofia aziendale che permea lungo tutto il processo di lavoro: inizia con lo sviluppo del prodotto e continua nella produzione certificata dal punto di vista ambientale, nella logistica distributiva attuata nel pieno rispetto delle risorse, nella raccolta e nel riciclo dei vecchi apparecchi. “Essere insigniti del logo ENERGY STAR è un ulteriore sviluppo del concetto whitefficiency®. Da sempre promuoviamo l’efficienza dei nostri prodotti e con ENERGY START le nostre affermazioni acquistiano ulteriore credibilità,” aggiunge Glueck. Paragonati alle attrezzature tradizionali di cucina, i forni combinati certificati ENERGY STAR risultano essere mediamente più efficienti del 30%. In termini economici, significa che consentono di risparmiare annualmente circa 200 euro (modelli a gas) e 500 euro (modelli elettrici), con una riduzione di consumo annua di circa 28 MBTU o 7,121 kWh.

ENERGY STAR è stato introdotto dall’E.P.A. nel 1992 quale partnership volontaria tra le industrie del mercato internazionale, finalizzata alla riduzione dell’emissione di gas – contro l’effetto serra – mediante un utilizzo efficiente dell’energia. Ad oggi, l’etichetta ENERGY STAR viene applicata a 65 diversi tipi di prodotto, comprese le costruzioni domestiche e industriali di nuova generazione, che soddisfano i particolari requisiti di efficienza energetica stabiliti dall’E.P.A. Si stima che negli ultimi 20 anni le famiglie americane abbiano risparmiato più di 230 miliardi di dollari sulle loro bollette contribuendo ad evitare l’emissione di oltre 1.9 miliardi di tonnellate di gas, grazie all’aiuto del progetto ENERGY STAR.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*