Ciao Checca, ricette della nonna 2.0

Nel centro di Roma, a pochi passi dal Parlamento, questo innovativo locale di street food riscopre i sapori della cucina italiana di una volta. Un take away sano e sostenibile in cui è bello anche fermarsi grazie all’ambiente divertente e giovane realizzato da Costa Group

Frida Parise

Nel caos indistinto di locali “acchiappa turisti” che infestano Roma ha aperto, nel cuore del centro storico, a pochi metri dal Parlamento, un piccolo rifugio gourmet in cui scampare a panini stantii e a tranci di pizza insoddisfacenti: Ciao Checca. Un innovativo format di street food, ideato da tre giovani soci, Matteo Morichini, Nicola Contaldi e Claudia Pizzuti, che insegna come il cibo di strada -rigorosamente ispirato alla quintessenza della tradizione culinaria italiana- possa essere sano, buono, nutriente, digeribile e ben presentato. A partire dalla Pasta alla Checca, dalla quale il locale prende il nome: la mitica ricetta romana, compagna di innumerevoli gite, che qui è preparata con ditaloni di grano duro a lenta lavorazione, pomodori a grappolo, mozzarella di bufala Dop, olio biologico, sale e basilico, tutto condito a crudo, servita calda e mangiata, come da tradizione famigliare di uno dei proprietari, con il cucchiaio. C’è anche la versione con grano saraceno biologico o mais per gli intolleranti al glutine. Ricette della nonna in chiave 2.0, rigorosamente espresse e a prezzi equi, dai Ravioli di borragine con fonduta di Castelmagno d’alpeggio ai Tagliolini pesto e pinoli, dalla Cicerchia di Serra de’ Conti e cicoria ai Ceci e castagne, fino alla Pasta e fagioli rossi di Lucca, che avvicinano i giovani a ingredienti eccellenti, spesso dimenticati, tutti cucinati al momento, inseguendo la filosofia che si basa su gusto, rispetto, trasparenza, onesta e qualità.

Ciao Checca

Ma non solo take away, servito in comode e funzionali confezioni completamente riciclabili, da Ciao Checca è bello anche fermarsi. Merito di Costa Group (www.costagroup.net), azienda di Riccò del Golfo (Sp), leader dell’arredamento del food, e dell’architetto Manlio De Antoni, che hanno realizzato un luminoso ambiente dal design sofisticato e contemporaneo, utilizzando materiali e legni di recupero, in linea con la filosofia del locale, attento alla sostenibilità ambientale, alla biodiversità e al benessere dei clienti. Qui, tra particolari ricercati, trame bianco-verdi, parquet, mosaici e colorare e informali sedute, spiccano il lungo bancone bianco all’ingresso, la cucina a vista, non solo dall’interno del locale, ma anche da piazza di Firenze, e il grande tavolo sociale, circondato da piante e libri. Perché take away sì, ma è giusto dare tempo al tempo. Soprattutto in cucina.

Ciao Checca
piazza di Firenze 25/26
00186 Roma
tel. +39 06.68300368
www.ciaochecca.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*