Carcere di Padova miglior pasticceria 2013

Che Davide Paolini fosse uno dei comunicatori più autorevoli in ambito gastronomico non è certo una novità. Può risultare invece insolito che a vincere il sondaggio sulle migliori pasticcerie Italiane sia stata, secondo il sito del gastronauta, (www.gastronauta.it), una pasticceria all’interno di un carcere. Il sondaggio, sponsorizzato da “Le SINFONIE” il brand dedicato alla pasticceria del Gruppo Agugiaro & Figna Molini , ha voluto rendere onore alla pasticcera italiana e alla creatività dei maestri di indiscussa bravura, coinvolgendo oltre trecento locali, selezionati dal Gastronauta in tutta la penisola, e a svettare la classifica è stata proprio la Pasticceria Giotto del Carcere di Padova.

IMG_5833

Ed è in terra veneta che mercoledì 2 Luglio, si è svolta la premiazione da parte del GASTRONAUTA DI DAVIDE PAOLINI, in collaborazione con Le Sinfonie di Agugiaro & Figna Molini. Sul podio, al secondo e al terzo posto, si sono classificate le pasticcerie Golosi di Natura, di Alba, guidata da Luca Montersino, e Mulas Pasticceria Artigiana di Dorgali di Elio Muras.

Le successive sette posizioni sono state occupate da, nell’ordine: Pasticceria Caputo Dioniso di Altamura, Pasticceria Lorenzetti di San Giovanni Lupatoto, Bottega Bocca di Dama e Attilio Servi Pasticceria di Roma, Dolci Intuizioni di Marco Vacchieri di Rivalta di Torino, Pasticceria Pansa di Pansa Andrea di Amalfi, 3C Pistocchi di Claudio Pistocchi di Firenze.

Agugiaro, presidente del Gruppo Agugiaro&Figna Molini SpA, ha accolto le autorità intervenute, manifestando il proprio riconoscimento e il suo personale entusiasmo per la vittoria dell’Officina Giotto, “ siamo felici di aver sponsorizzato questo progetto rivolto a tutte le eccellenze italiane nel mondo della pasticceria, ma come padovano sono particolarmente fiero di poter premiare l’unica pasticceria situata in un carcere italiano che dovrebbe essere da esempio per l’etica e i valori morali che guidano questa realtà “. A seguire: il Prefetto di Padova Patrizia Impresa,” l’impegno della cooperativa Giotto rispecchia l’operosità e il dinamismo del territorio veneto” ; il provveditore alle carceri del Triveneto Enrico Sbriglia “ ogni persona è una risorsa, tutti abbiamo bisogno di tutti, ma soprattutto di persone coraggiose che vogliono continuare a mettersi in gioco” il direttore della Casa di Reclusione di Padova Salvatore Pirruccio, “ il lavoro conferisce dignità alla persona e le referenze indispensabili per non tornare a delinquere”; il sindaco di Curtarolo Fernando Zaramella si dichiara infine “ orgoglioso di ospitare l’assegnazione di un premio dal così forte valore sociale “

Davide Paolini dopo aver ringraziato LE SINFONIE “ uno sponsor molto attivo “ e aver presentato il prossimo sondaggio per le migliori pizzerie che sarà sponsorizzato dallo stesso gruppo molitorio con il Brand per pizza LE 5 STAGIONI, ha ufficialmente consegnato la targa premio ai maestri pasticceri e allo chef di Officina Giotto in rappresentanza del carcere di Padova, e premiato le pasticcerie presenti in rappresentanza delle prime dieci classificate (Pasticceria Caputo Dioniso di Altamura, Bottega Bocca di Dama e Attilio Servi Pasticceria di Roma, Dolci Intuizioni di Marco Vacchieri di Rivalta di Torino, Pasticceria Pansa di Pansa Andrea di Amalfi ). Dopo la visita dello stabilimento di Curtarolo del gruppo Agugiaro&Figna, è seguito un rinfresco preparato dalla pasticceria e cucina del carcere di Padova, in trasferta per la prima volta da Augugiaro & Figna, in un clima di assoluta familiarità e spensieratezza, perché come ha detto Nicola Boscoletto, presidente di Officina Giotto. “una volta tanto è il carcere che varca il muro di cinta per incontrare la società e non viceversa”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*