Il gelato senz’altro di Ciacco

Giovedì 19 Giugno apre le porte in via Spadari, 13 a Milano, la gelateria Ciacco. Gelato senz’altro, nuova firma della gelateria di alta qualità, fondata a Parma dal giovane Stefano Guizzetti, che ha ideato una filosofia innovativa di preparazione del gelato, utilizzando solo fibre e proteine di origine naturale in luogo dei tradizionali addensanti, emulsionanti e gelificanti. Le ricette del gelato Ciacco propongono un prodotto di eccellenza e di avanguardia e prevedono solo latte per le creme, acqua per i sorbetti, zucchero, proteine e fibre vegetali. Nessun additivo, né naturale né artificiale. No a farina di carrube, no a pectina, no a monodigliceridi, no a coloranti e conservanti o agenti montanti… No a grassi idrogenati, no a colori esagerati o innaturali. Insomma ‘il gelato senz’altro’!

Ciacco_gruppo
Il gelato Ciacco è anche un Gelato Laureato: l’idea di un prodotto ‘il pulito’ ha preso vita durante gli studi accademici di Stefano Guizzetti, laureato in Scienze Alimentari all’università di Parma. La passione per il gelato e il desiderio di mettere a frutto le conoscenze acquisite hanno portato alla creazione di un prodotto ottimo, concepito in maniera sana e realizzato con le tecnologie più innovative. Prima la laurea con lode e la pubblicazione di un articolo su una rivista scientifica, poi la concretizzazione di un progetto ambizioso cioè l’apertura di una gelateria basata su questo nuovo concetto alimentare in centro a Parma.

“L’aggettivo ‘pulito’ si riferisce, oltre che alla trasparenza e al rigore ingredientistico con cui qui si fa gelateria» – spiega Stefano – «anche alla sensazione di pulizia che le nostre ricette offrono al palato e alla percezione aromatica più intensa, che si sposa a un’alta digeribilità”.

Nella ricerca di una bontà semplice e genuina niente è lasciato al caso, anche nella scelta dei fornitori e delle materie prime: gli ingredienti sono selezionati con amore, con rispetto e con un’attenzione particolare ad aziende di nicchia, produzioni locali, spesso biologiche, secondo il credo della ‘Filiera Pulita’. Il latte e la panna, ad esempio, provengono dalla Latteria Sociale Cooperativa di Chiuro (SO). Nel cuore più verde della Valtellina, la latteria valorizza i piccoli produttori locali e lavora una materia prima freschissima, appena munta. C’è stata una ricerca approfondita sull’utilizzo di fonti dolcificanti diverse dai tradizionali zuccheri raffinati, per esempio alcune proposte contengono solamente sciroppo di riso biologico, altre malto o miele. Le masse di cacao sono monorigine e provengono esclusivamente dalle zone di produzione caratteristiche delle varietà più pregiate e sono fornite da un artigiano di Como, Marco Colzani cioccolatiere emergente (nel 2013 ha vinto la Tavoletta d’Oro come miglior cioccolatiere esordiente d’Italia) inventore di un modo nuovo per lavorare le fave di cacao che ne libera tutte le qualità aromatiche. Piacevoli sorprese anche nella frutta e nei cereali: per alcuni gusti Ciacco utilizza delle varietà antiche, come il “Grano del Miracolo”. Pere, mele e peperoncini arrivano dal Podere Stuard, azienda agraria sperimentale custode delle biodiversità, che collabora con l’Università di Parma.

Il menu Ciacco punta su abbinamenti creativi, con un’offerta ricca e particolare. Alla base i gusti classici con proposte anche molto insolite (Tè verde Matcha, Crema del Miracolo…), poi granite sicilian-style, creme, semifreddi e alcuni caffè regionali rivisitati da Lavazza che Ciacco ripropone a sua volta con l’aggiunta del gelato. Punto di forza sono i Sorbetti: preparati rigorosamente senza latte e derivati, sono realizzati sia con basi di frutta, tramite un procedimento a freddo che ne preserva la freschezza e le caratteristiche aromatiche, sia con le paste grasse come il pistacchio, la mandorla, la nocciola, sia con i derivati del cacao, del caffè, della liquirizia e altri ancora. Al palato e in termini di cremosità sono molto simili alle più classiche creme, ma l’assenza di grassi animali aggiunti permette di amplificare la percezione organolettica degli ingredienti e rende questi Sorbetti gustosi, sani, semplicemente perfetti dal punto di vista nutrizionale. Oltre ad avere un bassissimo contenuto di lipidi e un modesto apporto calorico, tutti i Sorbetti Ciacco hanno ottenuto la certificazione VeganOK e sono quindi un alimento sicuro e adatto a chi è intollerante al lattosio o segue delle particolari scelte alimentari. A breve, sarà lanciata una linea dedicata ai celiaci con un contenuto di glutine inferiore ai 20 ppm (secondo quanto indicato dall’AIC e dal Ministero della Salute). Anche l’immagine della nuova gelateria riflette un’atmosfera semplice e lineare, nei toni del cacao e del pistacchio: la grafica alle pareti è pura ed essenziale e ben traduce una filosofia giovane e ‘senza fronzoli’, rivolta con gusto all’essenziale.

Con un gelato prodotto per fare breccia nel cuore di consumatori sempre più attenti e consapevoli delle proprie scelte alimentari, Ciacco si prepara a inondare di nuova bontà la ‘Via del Gusto’ milanese, offrendo qualità e innovazione ben miscelate per delle esperienze sensoriali inedite. Durante l’inaugurazione sorprese e assaggi attendono i nuovi clienti, ma soprattutto l’impegno e la dedizione dello staff Ciacco, per soddisfare la voglia di gelato, una passione che l’Italia ha fatto viaggiare in tutto il mondo e che da oggi fa sosta (golosa) anche in via Spadari, 13 a Milano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*