Il buono della pausa pranzo in ufficio

3166_spaghetti_caciopepeDimenticate il panino consumato alla scrivania, magari mentre si naviga in internet, sbriciolando sulla tastiera del pc. La pausa pranzo in ufficio, può trasformarsi in un’occasione per mangiare cibi gustosi e salutari. Il tutto senza lo stress di dover uscire, magari con il caldo afoso o la pioggia, di trovare posto in un ristorante o in un bar e di aspettare di essere serviti. Testimone del successo di questa nuova tendenza negli uffici italiani è Bofrost, la più grande azienda italiana della vendita diretta di alimenti surgelati, che ha da poco inaugurato la linea Business Food, che conta già 2.000 clienti in costante crescita. “Molte aziende hanno attrezzato una sala o uno spazio per il pasto dei dipendenti, in modo da poter riscaldare le vivande e mangiare insieme –afferma Gianluca Tesolin, direttore generale di Bofrost Italia -. Abbiamo quindi realizzato una linea di piatti pronti in monoporzione pensata per chi pranza in ufficio e magari non ha orari fissi. È molto utilizzata anche da chi organizza riunioni o meeting e ha bisogno di avere qualcosa di pronto da offrire ai clienti, senza perdere troppo tempo”.

Per le imprese e per i lavoratori i vantaggi sono interessanti: è possibile pagare con i buoni pasto e sfruttarne i vantaggi fiscali. La linea Business Food comprende oltre 30 ricette tra primi, secondi e contorni: piatti che passano direttamente dal freezer al microonde e sono pronti in 4-5 minuti. In estate molto gettonate sono anche i piatti mangiati freddi, come l’insalata di quinoa o grancereale. Basta tirarli fuori dal freezer il mattino e per pranzo sono già pronti. In più ci sono snack salati e dessert monoporzione, perfetti per una nota golosa a fine pasto, ma anche per stupire i clienti durante una riunione. Sono inoltre disponibili prodotti adatti per vegetariani e celiaci. Gli ordini per la linea business food si possono fare via internet. o per telefono al numero 803030 e la consegna avviene a domicilio, direttamente in ufficio.

3166_mini_tiramisuInsomma, trascorrere la pausa pranzo in ufficio è una buona idea per almeno 5 motivi:
1) Nessun vincolo di orario. Non sempre si riesce a “staccare” all’ora di pranzo e spesso si ha la necessità di mangiare a orari inconsueti, magari perché bisogna finire un progetto o si è impegnati in una riunione che si protrae più del previsto. Con i piatti pronti Bofrost si ha la certezza di trovare sempre qualcosa di pronto, a qualsiasi ora del giorno e della notte.
2) Tutto a portata di mano. A volte la voglia di uscire per pranzare passa perché fuori fa troppo caldo o troppo freddo, oppure piove e non si ha voglia di bagnarsi. Anziché un momento piacevole, la pausa pranzo rischia di trasformarsi in un’occasione di stress.
3) Niente attese. Il ristorante o il bar prescelti sono pieni: bisogna quindi aspettare che si liberi un tavolo e poi attendere di nuovo per essere serviti. Ma purtroppo il tempo a disposizione è contato.
4) Cibi già pronti. Uno degli aspetti negativi di portarsi il cibo da casa in ufficio è che, la sera prima se non addirittura la mattina stessa, bisogna mettersi ai fornelli per preparare qualcosa per il giorno successivo. La linea Business Food permette di avere cibi già cotti e pronti da mangiare, senza cucinare e senza sporcare neanche una pentola o un piatto.
5) Non il solito panino. Con oltre 30 ricette tra primi, secondi e contorni, inclusi piatti vegetariani e senza glutine, la linea Business Food di Bofrost offre una varietà certamente superiore rispetto alla pausa pranzo media, che spesso si riduce a un panino freddo. In più ci sono snack e gelati, ideali come dessert, come spuntino o come intermezzo di una riunione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*