Noma, The best

Il Noma di Copenaghen di René Redzepi è tornato (per la quarta volta) sul gradino più alto della classifica dei “50 migliori ristoranti del mondo” di San Pellegrino, stilata dalla rinomata rivista anglosassone Restaurant Magazine sulla base delle recensioni di un panel di 800 esperti internazionali di cucina. Massimo Bottura con la sua Osteria Francescana di  Modena si è piazzato, per il secondo anno consecutivo, al terzo posto. Al secondo il vincitore dell’edizione 2013, lo spagnolo El Celler de Can Roca.

image003

Tra gli italiani, premiati anche Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba (Cuneo) , che dopo il suo debutto in classifica lo scorso anno si assicura il 39 esimo posto, e i fratelli Massimiliano e Raffaele Alajmo de Le Calandre (Padova) al 46 esimo posto, in classifica per la nona volta. El Celler de Can Roca di Girona lascia il gradino più alto, ma si porta a casa il titolo di miglior pasticciere del mondo assegnato a Jordi Roca e al suo approccio creativo e irriverente ai dolci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*