Un Mics sorprendente

A Milano è nato un giovane e divertente locale in cui la pizza è tutto e il contrario di tutto, declinata in fantasiose rivisitazioni dell’impasto tradizionale romano, sottile e non lievitato. L’allestimento, firmato Costa Group, è un sorprendente e accattivante mix di elementi e stili

Frida Parise

Mics

“Le meraviglie nascono senza seminarle”, si legge sul muro. Così come i mix più riusciti. O meglio mics, come ricorda il nome del nuovo locale milanese: una combinazione perfetta di ingredienti, idee e persone che hanno dato vita al progetto. A partire dalla location: meneghina, ma con background romano, dall’incontro di ristoratori e imprenditori delle due città. E poi la formula: una sorta di anti-pizzeria dove la pizza è tutto e il contrario di tutto. Perché qui la base della pizza romana tradizionale, una pasta sottile e croccante, leggera e digeribile, realizzata utilizzando pochissimo lievito e nessun grasso animale, è declinata in inedite e originali composizioni che divertono per forme, dimensioni e farciture. Veri e propri Mics-brevetti come gli Strufolini salati e dolci, i Canottini e le Chicche, fantasiose variazioni sul tema della pizza, senza dimenticare le golose rivisitazioni di classici come tortini, crostini, flan, caramelle e patate al cartoccio. Sfiziosità che, combinate con ingredienti tradizionali della cucina romana, come fiori di zucca, alici, guanciale, cicoria, broccoletti, pecorino e ciauscolo, danno origine a composizioni originali, ma equilibrate. E, naturalmente, per i più tradizionalisti, c’è anche la pizza classica.

Mics1E il “mics” continua anche fuori dal piatto fino all’ambiente, firmato da Paolo Torpia per Costa Group (www.costagroup.net), di Riccò del Golfo (Sp), giocato su contrasti e inconsueti accostamenti di materiali: dalla grande vetrata industriale che si affaccia su via Pietro Maroncelli, all’importante bancone impreziosito da fregi e arabeschi, a ricordare quelli di una volta. I muri sono scrostati, la grafica è tamponata sui mattoni a vista, le tubature d’acciaio attraversano le volte di tutto il locale. Le sedute sono la massima espressione della libertà di contaminazione: ci sono le vecchie poltrone da cinema, con tappezzeria vintage, poi quelle da bistrot, gli sgabelli da birreria e qualche sedia è finita appesa per lo schienale alle pareti, trasformandosi in un portalampada.

Perché l’idea da cui nasce questo Mics è estrosa come il suo menu, inaspettata come le sue ricette e sorprendente come le scelte d’arredo che la caratterizzano. Un cocktail difficile, ma perfettamente equilibrato.

Mics
via Pietro Maroncelli 15
20154 Milano
tel. +39 02.36764500
info@mics.eu.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*