Tutto luccica al Golden Palace

Situato nel cuore del centro storico di Torino, questo hotel cinque stelle lusso rispecchia lo spirito di rinnovamento del capoluogo piemontese, con un servizio di eccellenza, eventi e performance aperti al pubblico e una proposta enogastronomica sotto la supervisione di uno chef bistellato.  Splendida la Goden Spa


Stefano Masin

2Fu la prima capitale dell’Italia unita, simbolo di regalità e nobiltà grazie al regno dei Savoia e di sviluppo industriale con la Fiat. Ma Torino si è scrollata di dosso l’impostazione blasonata e il cliché di città operaia, per entrare a pieno titolo tra le realtà internazionali simbolo di arte, cultura, enogastronomia e accoglienza. La Basilica di Superga, il castello di Rivoli con le sue mostre, la reggia di Venaria Reale, il Castello, la Cattedrale con la Santa Sindone, la mole Antonelliana con il museo del cinema, la Fiera internazionale del libro, il Museo Egizio più importante al mondo, secondo solo a quello del Cairo, Eataly, un concept enogastronomico che sta esportando in tutto il mondo il made in Italy, le Alpi a pochi passi e la collina con le ville, i parchi e i percorsi storici. Questo e molto altro è oggi Augusta Taurinorum, quell’insediamento romano che a scuola veniva portato ad esempio come struttura cittadina perfetta, con le strade disposte a scacchiera, come gli accampamenti militari. La Torino del XXI secolo si diverte, è giovane, elegante e con un elevato livello di hospitality, il cui apice, oggi, si può trovare al Golden Palace Hotel, albergo cinque stelle luxury.

Situato nel cuore del centro storico, a pochi passi dai principali punti di interesse turistico-culturale, l’hotel è un austero edificio a due corpi, il GoldenOne e il GoldenTwo, che racchiude in sé un equilibrato connubio tra contemporaneità e accenni déco. La pulizia e la linearità del palazzo celano un ambiente in cui oro patinato e ottoni bruni, legni pregiati e lacche lucide, luce e metalli fanno da trait d’union tra spazi comuni, camere e arredi. Una sorta di omaggio all’età dell’oro, in cui non esistevano necessità, in quanto ogni cosa era a disposizione degli uomini. Così come l’approccio del Golden all’ospitalità, finalizzato unicamente a soddisfare le esigenze dei clienti, lasciando che la loro unica occupazione sia godere di tutto ciò che l’hotel offre. Le 195 camere si suddividono in sei tipologie: classic, superior, deluxe, junior suite, executive suite e presidential suite, tutte caratterizzate da sofisticati arredi di legno, con dettagli in ottone brunito e lacca nera, tessuti pregiati e superfici giocate su scale cromatiche dall’avorio al testa di moro, dai metalli luminescenti al nero lucido, ma sono altrettanto differenziate nelle nuance dei tendaggi, nelle moquette, nei rivestimenti e nei corpi illuminati. Ma c’è anche una suite molto particolare: la suite Papa Francesco, dedicata al Santo Padre in onore alle sue origini piemontesi. Gli ospiti che pernottano in questa stanza, arredata in maniera semplice e frugale, contribuiscono ad aiutare i bambini bisognosi dell’Argentina a cui è devoluto il ricavato del soggiorno.

1Oggi il Golden è soprattutto social, grazie alla nuova gestione che dal 2012 fa capo alla società Mapi che ha dato nuova linfa allo spirito dell’hotel, trasformandolo in un importante punto di riferimento per il lifestyle cittadino. Un ricco calendario di eventi, serate e performance aperte al pubblico, che fanno del Golden Palace Hotel un luogo prediletto per il tempo libero, all’insegna del divertimento, della cultura e del piacere di vivere, in perfetto stile italiano. La proposta dell’albergo comprende inoltre anche un raffinato “tempio del benessere”. La Golden Spa dispone, infatti, di 1.200 metri quadri tra reception, boutique, piscina, zona relax, docce con getto a cascata e a nebbia fredda, bagno turco, sauna, area trattamenti e spazio fitness con le più aggiornate attrezzature; un centro benessere dove si possono assaporare ore di pace, dimenticando di essere nel cuore di una frenetica città.

3Ma uno dei sui punti di forza più rilevanti è certamente la proposta enogastronomica grazie al G ristorante italiano, inserito in un luminoso dehor affacciato sul giardino che, durante la bella stagione, è allestito per colazioni, pranzi e aperitivi. In cucina lo chef Claudio Santin propone piatti stagionali realizzati con prodotti italiani e uno stile legato per lo più al territorio, quindi nel rispetto della tradizione piemontese. A fare da consulente alla cucina del Golden c’è lo chef bistellato Marco Sacco, del ristorante Il piccolo lago, affacciato sul lago di Mergozzo a Verbania (No). “La mia è una cucina prevalentemente regionale, realizzata con prodotti italiani e legata alla stagionalità delle materie prime -spiega Santin- Cambiamo il menu non solo nell’arco delle quattro stagioni, ma in parte anche a metà periodo, per avere sempre il meglio che offre la natura. Certamente, durante la primavera e l’estate, la proposta prevede molto pesce, in quanto la cucina piemontese è molto ricca, quindi impegnativa con il clima caldo. Preparo, così, Carpacci di pesce, Risotti ai frutti di mare e Pasta al nero di seppia -conclude lo chef- Al cambio di stagione, con l’arrivo del freddo, invece, comincio con menu più regionali, come i Malfatti cotti nel brodo, farciti con salsiccia di Bra, serviti asciutti con Parmigiano Reggiano delle vacche rosse e un doppio consommé a parte”. In carta, inoltre, sono sempre presenti un antipasto, un primo, un secondo e un dolce di Marco Sacco, realizzati da Santin, per poter vivere, se si desidera, anche l’esperienza di un piatto “bistellato”. Molto interessante e apprezzato, inoltre, è il brunch della domenica, sempre gestito da Sattin, il quale propone un ampio menu con servizio a buffet e alcuni piatti caldi stagionali. Una formula che si è dimostrata vincente e che attira sempre più clienti, che gradiscono un pranzo di qualità gustato in compagnia, in un contesto elegante e raffinato come quello del Golden Palace.

Scheda
Golden Palace Holtel
via dell’Arcivescovado, 18
10121 Torino
tel. +39 011.5512111
infogolden@allegroitalia.it
www.goldenpalace.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*