Prossima partenza: Austria

L’autunno in Austria si tinge di colori ma anche di sapori e profumi di stagione. L’associazione AUSTRIA PER L’ITALIA, il cui scopo è dare il benvenuto (in lingua italiana) agli ospiti italiani e traghettarli in Austria attraverso i paesaggi, tradizioni, cucina, cultura, raggruppa 84 hotel la cui vocazione è ospitare gli italiani facendoli sentire a casa propria.

Per l’autunno uno dei leit motiv è un goloso viaggio nel gusto, spostandosi nelle diverse regioni austriache per respirare atmosfere, tradizioni e, in questo caso, i profumi delle specialità tipiche autunnali del territorio. Il plus? Menu, servizio, accoglienza, consigli e assistenza in lingua italiana.austria

L’itinerario culinario inizia in Tirolo, con le specialità gastronomiche degli spätzle oppure gli speckknödl : gnocchetti gustosi a base di pane, spinaci, speck, burro. Sapori antichi, tuttora apprezzati, che fanno parte della vita quotidiana tirolese. Cosa sarebbe una tavola senza Spätzle o Speckknödl? A circa 20 km da Innsbruck, capitale tirolese, si trova la perfetta location “Italian speaking” per assaporare l’atmosfera tirolese, in lingua italiana: il Ferienhotel Waldhof, a Fulpmes, buona cucina e piacevoli paesaggi, immersi nella natura della Valle di Stubai. Castagne e romantico sapore autunnale sono le note gustose e ovattate dell‘Aktiv-Erlebnis hotel Sonnalp, a una cinquantina di chilometri da Innsbruck: la castagnata tipica tirolese con musica dal vivo è un appuntamento da non perdere. Clima di festa e atmosfera tirolese.

L’itinerario prosegue verso Salisburgo, dove la specialità tipica sono i Salzburger Nockerln , un dolce tradizionale a base di ingredienti semplici come farina, uovo e vaniglia ma che richiede abilità nel cucinarlo. Le pasticcerie della città sanno viziare i turisti con numerose interpretazioni di questo dolce. Fuori città, a 45 chilometri, l’Hotel Bergrose, a Strobl sul lago Wolfgangsee invita gli ospiti a assaggiare i Salzburger Nockerln nell’incantevole anfiteatro del Salzkammergut, immersi nella natura: rifugi tradizionali, laghi di montagna romantici e pascoli di montagna. Per chi preferisce stare in città e lasciarsi guidare dai piacevoli profumi autunnali dei ristoranti e pasticcerie salisburghesi può alloggiare all’hotel Achat Plaza zum Hirschen oppure Hotel & Villa Auersperg, che offrono, come tutti gli hotel dell’Associazione Austria per l’Italia, i servizi in italiano, regalando consigli pratici per visitare anche gli angoli meno conosciuti della città ma altrettanto interessanti come la birreria Stieglbräu.

sacherLa tappa a Vienna non dà adito a alcun dubbio: la parola d’ordine è Sacher, la regina delle torte, risalente al periodo della Restaurazione, quando alle dipendenze del Ministro degli esteri Metternich vi era il giovane pasticcere Franz Sacher, amante del cioccolato. La torta (la ricetta originale prevede 18 albumi e 14 tuorli) consiste in due strati di pasta di cioccolato leggera con al centro un sottile strato di confettura di albicocche o ciliegie. Il tutto risulta ricoperto di uno strato di glassa di cioccolato fondente. Ci sono due ricette ufficiali e per due volte è sorta una causa legale tra i negozi viennesi di paste Sacher e Demel per stabilire a chi dei due è permesso vendere la Sachertorte “originale”. Soggiornare a Vienna in hotel dove si parla italiano? Hotel Höldrichsmühle, nel romantico bosco viennese: si va in città pedalando sulla ciclabile in mezzo ai colori autunnali del bosco.
Per concludere il goloso viaggio, lo stop a Villach, in Carinzia propone l’interessante corso di cucina (anche in lingua italiana) dei tradizionali Kärnten Kasnudl – ravioli con patate e ricotta – che si tiene all’hotel Landidyll Nudelbacher, un incantevole angolo immerso nel verde. Lo zapping gastronomico austriaco è servito. In lingua italiana.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI PER IL PUBBLICO:
non-stop Numero Verde
Dall’Italia: 800-977492
Informazioni: info@vacanzeinaustria.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*