Festa della castagna a Lana e dintorni

imagesSapori e colori autunnali, degustazioni e visita alla pianta di vite tra le più antiche al mondo. Risuona dal 19 ottobre al 3 novembre 2013, il rumore del Keschtnriggl, utensile della tradizione altoatesina usato per sbucciare le caldarroste e simbolo dell’evento autunnale Festa della castagna a Lana, Tesimo, Foiana e Prissiano, a pochi passi da Merano. Eventi enogastronomici, la tradizionale raccolta delle castagne e visite guidate al Versoaln, la vite più grande e una delle più antiche al mondo. L’evento è “green” con gite all’aria aperta e prodotti locali a km 0.

La Festa della castagna si inaugura al Castello Fahlburg di Prissiano il 19 ottobre e fino al 3 novembre presenta iniziative,  incontri con i contadini e degustazioni per esaltare la genuinità delle castagne e di altri prodotti tipici locali. Mercatini con musiche tradizionali, il sentiero didattico sul castagno dell’Alto Adige e un viaggio nella storia degli utensili usati per la raccolta delle castagne con finale di caldarroste calde e profumate. Una fiaccolata notturna segue la strada dei castelli di Fahlburg, Wehrburg e Katzenzungen con tappe culinarie a base di castagna. La gita più attesa è tra i vigneti di Prissiano per visitare Versoaln, la pianta di vite più grande d’Europa e tra le più rare al mondo, sopravvissuta alla filossera del secolo scorso e con l’età ormai di oltre 350 anni. I 300 mq di pergolato producono un vino bianco che si chiama appunto Versoaln, fresco, fruttato, delicato con spiccata acidità. La passeggiata finisce tra i castagneti di Castel Wehrburg con degustazione enogastronomica. Tra gli altri appuntamenti, il mercato contadino a Foiana, la sfilata di carri e trattori d’epoca a Tesimo, le lezioni di cucina per piatti autunnali al sapore di castagna e il corso per costruire a mano il Keschtnriggl, il tradizionale strumento per sbucciare le caldarroste senza scottarsi le dita. I ristoranti e le cantine della zona adattano i menu per offrire specialità a base di castagna. La Festa si conferma come evento “green”, attento al rispetto di parametri eco solidali (le visite si fanno a piedi o in bicicletta) e alla promozione dei prodotti tipici del territorio.

Meeting d’autunno anche per i collezionisti: il 6 ottobre dalle 9 alle 14 in Casa Raiffeisen a Lana si ritrovano per Lanaphil, il convegno internazionale di collezionismo. Francobolli pregiati, monete e cimeli di guerra da mostrare, acquistare, scambiare.

www.lana.info

www.dolomiti.it/it/alto-adige/lana-e-dintorni/

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*