Cantina di Vicobarone, il futuro è green

Colli piacentini 01094.monQuando una cantina coinvolge il destino di così tante persone e di un territorio viticolo così importante come fa la Cantina di Vicobarone sulle colline piacentine, il suo modo di rapportarsi all’ambiente diventa una questione di responsabilità. Diventa necessario pensare al futuro con un’ottica diversa, pensare all’impresa come ad un bene da trasferire alle nuove generazioni e al territorio come ad una risorsa da salvaguardare.

La vera sfida che dovrà affrontare nei prossimi anni, sarà riuscire a conciliare le esigenze produttive di un’impresa che deve assicurare redditività con i bisogni delle persone che ad essa si dedicano e con la fragilità dell’ambiente che sostiene l’attività agricola su cui si basa. Ognuno di questi aspetti deve essere supportato in un progetto di sviluppo futuro per il mondo del vino.

calendePer questo la Cantina di Vicobarone sta mettendo in in atto una serie di azioni positive contenute in un programma di sostenibilità ambientale e sociale definito in collaborazione con l’Università di Piacenza. Un progetto globale dove sostenibilità significa, ad esempio, minimizzare l’impatto delle lavorazioni e dei trattamenti in campagna, ma anche risparmiare energia nei processi di vinificazione e di affinamento in cantina, così come mantenere saldamente un profilo etico in ogni rapporto per valorizzare la cooperazione dei viticoltori e la collaborazione di clienti e fornitori.

Non si tratta solo di ottenere un vantaggio economico riducendo i costi, ma anche di offrire una garanzia di sostenibilità ambientale al consumatore o alla Grande Distribuzione che fa da tramite con il cliente. Un impegno costante che richiede anche innovazione nei processi produttivi e che conferisce ad ogni bottiglia, ad ogni vino, un elemento in più di valore.

La Cantina di Vicobarone, per questo progetto di eccellenza, ha scelto come partner l’Università Cattolica di Piacenza, impegnata da tempo su progetti nazionali inerenti la sostenibilità nel mondo del vino e già molto vicina, con la sua Facoltà di Agraria, alla viticoltura del territorio piacentino. La sintonia trovata con il professor Ettore Capri, direttore del Centro di Ricerca per lo sviluppo sostenibile in agricoltura e con la dottoressa Elisa Novelli, incaricata di seguire operativamente il progetto, non potrà che portare a risultati positivi per la Cantina e per il territorio.

www.cantinavicobarone.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*