Il Cartizze di Canevel è di… “Classe”

Per il secondo anno consecutivo Canevel Spumanti ha indetto il concorso tra le classi delle scuole elementari di Valdobbiadene e frazioni, per la personalizzazione della gabbietta del Cartizze.

Dallo scorso anno i prodotti Canevel sono stati arricchiti di una gabbietta personalizzata. Per questo alla classica gabbietta Canevel si sono affiancate quelle per i grandi formati, quelle del Canevel Music Lab dedicate alle serate del contest musicale, quelle del Millesimato, che da dallo scorso anno riportano la vendemmia in riferimento alla prima del 1979, e quelle per il Cartizze con il primo premio riservato alla fantasia dei bambini del territorio di Valdobbiadene.

Gli alunni delle scuole coinvolte sono stimolati a realizzare un disegno che viene poi riprodotto per un anno sulla gabbietta del Cartizze. Lo spirito che anima il concorso è quello di contribuire a creare nella nuova generazione una sana competizione che esuli dall’individualismo limitante che caratterizza l’imprenditoria della zona, ma vada invece nella direzione con la quale la vittoria di un singolo comporta un beneficio per l’intero gruppo. Il concorso, infatti, è stato studiato in modo da premiare non il singolo, ma l’intera classe.

Nel 2011 i 500 euro di premio consegnati alla classe della vincitrice Alessia Colomberotto, in occasione della visita alla sede della Canevel Spumanti, tenutasi lo scorso dicembre, sono stati utilizzati per due viaggi di istruzione: uno a Possagno alla Gipsoteca del Canova e l’altro a Venezia. Le insegnanti Chiara Gatto e Flora Pruiti Ciarello, sono state particolarmente felici di aver avuto l’opportunità di approfondire la conoscenza di una realtà importante del mondo del vino come la Canevel, e di un artista del nostro territorio. «Tutto ciò – ha dichiarato il preside Cosmaldo D’Abate–  ha arricchito e completato il progetto formativo proprio della nostra scuola, con grande gratificazione degli alunni e vantaggio anche delle famiglie, che non hanno sostenuto spese per le attività proposte».

Il Premio Cartizze di classe 2012 è stato vinto da Emma Dalla Costa della V°A Elementare della scuola San Venanzio Fortunato di Valdobbiadene. A breve verrà organizzata la visita della classe all’azienda Canevel Spumanti,  in modo da procedere allaconsegnadella targa ricordo del concorso alla vincitrice e dell’assegnoal preside che loutilizzeràper attività didattiche in favore della classe vincitrice.

L’azienda
La Canevel Spumanti nasce nel 1979 a Santo Stefano di Valdobbiadene grazie alla professionalità e alla passione di Mario Caramel e Roberto De Lucchi, con l’obbiettivo di produrre uno spumante di eccellenza in grado di valorizzare le qualità delle uve Glera. “Canevel”, in dialetto veneto, significa la piccola cantina, il posto dove tenere i vini migliori, dove custodire gelosamente segreti e tradizioni. Nascono così i vini, gli spumanti e i cru. L’azienda vinicola fedele alla passione per il lavoro, all’attaccamento al territorio, al rispetto per il vino e alla ricerca della qualità, continua a introdurre le innovazioni e le competenze in grado di esaltarli ed esprimerli in prodotti di eccellenza.

www.canevel.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*