Il Veneto al 300 x 100

Una manifestazione che è divenuta un appuntamento immancabile per tutti i soci Ais e per gli appassionati del settore vinicolo: si tratta del “Il Veneto al 300 x 100”, ovvero 300 vini di 100 produttori per rappresentare il meglio dell’enologia veneta. Sabato 10 marzo 2012, nell’incantevole location del Castello di San Salvatore a Susegana (Tv), si svolgerà la terza edizione dell’iniziativa che proporrà ad un pubblico di appassionati e di addetti ai lavori le molte espressioni enologiche di una terra, il Veneto, che vanta numerose eccellenze vinicole. I vini che verranno presentati sono il frutto delle selezioni effettuate dai sommeliers veneti nel corso delle degustazioni ufficiali. Le aziende presenti, infatti, sono esclusivamente quelle che hanno ottenuto i punteggi più alti nelle decine di degustazioni effettuate durante il 2011, per garantire ai visitatori qualità assoluta.

LE DEGUSTAZIONI
Al tavolo delle degustazioni i produttori illustreranno le loro migliori etichette, in collaborazione con i sommeliers Ais. Dalle 11.00 alle 20.00 saranno aperti i banchi di assaggio, cui faranno da cornice gli immancabili abbinamenti con le tipicità gastronomiche trevigiane e venete, a cominciare da una selezione di formaggi e salumi, di prodotti da forno e di pasticceria, per non parlare dei fasolari di Chioggia e del salmone selvaggio norvegese.

IL CONVEGNO
Come tutti gli eventi organizzati da Ais Veneto, non mancherà l’occasione per approfondire aspetti correlati al mondo dell’enologia. Il programma 2012 de “Il Veneto al 300×100” si aprirà alle 10.00 con il convegno “Professione Vino”, incontro che affronterà quest’anno un tema strettamente legato all’attualità: in un momento tanto critico per l’economia nazionale, il settore enologico rappresenta una buona opportunità di lavoro. Questo vale per i “figli d’arte”, che raccolgono il testimone dalle generazioni precedenti e permettono il mantenimento di un sapere manuale ed intellettuale che fa parte della nostra cultura, ma vale anche per molti  giovani e meno giovani provenienti da altre realtà che nel vino trovano un’occupazione appassionante, ad esempio nel settore commerciale. Il mondo del vino verrà dunque analizzato per le buone prospettive di impiego che oggi offre ma soprattutto verrà evidenziato come il mondo dell’enologia diventa una scelta di vita. Tra i relatori anche produttori vinicoli, sommelier e ristoratori affermati che porteranno la propria testimonianza sul tema “Professione Vino”.

IL CONCORSO MIGLIOR SOMMELIER DEL VENETO
Durante la manifestazione, il pubblico potrà assistere anche alle emozionati selezioni finali che eleggeranno il “Miglior sommelier del Veneto”,  concorso realizzato in collaborazione con Uvive – Unione Consorzi vini veneti Doc e  Amorim Cork Italia. L’iniziativa mira a valorizzazione la professionalità dei giovani talenti del Veneto. Molto selettive le prove, soprattutto per la categoria “professionisti” che consistono nell’analisi sensoriale di tre vini, in una prova di decantazione, nella correzione di una carta dei vini, e nell’abbinamento cibo-vino. Ai vincitori sarà assegnato il Premio Amorim Cork Italia, che consiste in un viaggio-educational in Portogallo alla scoperta del mondo del sughero .

Il biglietto d’ingresso di 20 euro dà diritto alla degustazione libera e al calice da degustazione Luigi Bormioli.

Per il programma della manifestazione consultare il sito www.aisveneto.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*