Geografico, mezzo secolo di storia

Fino al 28 ottobre si celebrerà a Firenze e a Siena “La Settimana del Geografico”, tanti appuntamenti pensati per omaggiare al meglio i 50 anni di attività.

In queste date vari eventi, come aperitivi in lounge bar, iniziative in teatri e cinema, promozioni nei migliori ristoranti animeranno le due città per far conoscere ad un pubblico sempre più vasto e variegato i vini del Geografico.

Novità assoluta per cinquant’anni di storia il restyling dell’immagine che ha visto come protagonista il cambio di nome  – da “Agricoltori del Chianti Geografico” a “Geografico” – e la riprogettazione del logo e delle etichette, rinnovate nella grafica e nei colori. Tutto questo a dimostrazione di un’azienda al passo con i tempi e legata alla tipicità ed alle territorialità, in rispetto, soprattutto, delle 5 Docg rappresentate.

Il Geografico, infatti, racchiude le denominazioni più importanti della Toscana – Chianti Classico, Chianti Colli Senesi, Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Morellino di Scansano e Vernaccia di San Gimignano– grazie alla presenza di 170 soci attivi sul territorio vinicolo toscano.

Tra i consorziati anche noti produttori di eccellenze gastronomiche come il fagiolo zolfino, il cecino rosa, la cinta senese e la chianina, disponibili al punto vendita a Gaiole.

A marchio Geografico, di grande pregio ed apprezzato dalle migliori guide, l’olio extravergine di oliva Dop, fiore all’occhiello dell’azienda.

www.chiantigeografico.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*