Ad Arrigo Cipriani il Premio Good FriulAdria

Arrigo Cipriani

È ancora FriulAdria Crédit Agricole il principale partner privato di Good, il salone delle specialità enogastronomiche e agroalimentari organizzato da Udine e Gorizia Fiere. L’edizione 2011 ha visto ulteriormente rafforzarsi la collaborazione tra la Banca e la più importante rassegna di settore del Nord Est.

La presenza di FriulAdria all’edizione 2011 di Good è legata a una novità: la nascita del Premio “Good FriulAdria – La letteratura in cucina”, che segna anche l’avvio della collaborazione tra la manifestazione e il festival letterario Pordenonelegge. L’iniziativa si propone come una positiva contaminazione tra due mondi, quello dell’enogastronomia e quello della letteratura, un collegamento di cui la Banca è ideatrice e promotrice. Dopo le fruttuose sinergie create tra Pordenonelegge ed èStoria, FriulAdria ha scelto nuovamente il ruolo di banca-ponte tra le principali eccellenze del Friuli Venezia Giulia, nella convinzione che il dialogo, la reciproca conoscenza e l’azione coordinata tra queste iniziative arrechi benefici all’intero sistema regionale.

La prima edizione del Premio “Good FriulAdria – La letteratura in cucina” è stata assegnata all’imprenditore Arrigo Cipriani, titolare del celebre Harry’s Bar di Venezia divenuto un culto nel mondo della ristorazione a livello internazionale. Cipriani ha ricevuto il Premio per la sua attività letteraria nel corso di un incontro pubblico che si è tenuto oggi 30 ottobre a Good con la partecipazione dello scrittore Alberto Garlini, uno dei curatori di Pordenonelegge.

Da quando è entrata a far parte del Gruppo Cariparma Crédit Agricole, FriulAdria si sta caratterizzando in Friuli Venezia Giulia e Veneto come la banca di riferimento del comparto “agri”. L’istituto rappresenta un punto di riferimento per il mondo agricolo e per gli operatori della filiera agroalimentare grazie al know how sviluppato in un secolo di attività e al forte radicamento sul territorio.

Negli ultimi anni, FriulAdria si è anche distinta per la politica di valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio di appartenenza, individuando in questo ambito un asset strategico di crescita economica e di visibilità internazionale per le aziende del settore. Per questo, la Banca è diventata partner della Regione Friuli Venezia Giulia in alcune iniziative chiave come la Guida ai vini, il progetto di ricerca “Vinum Loci”, le rassegna Ein Prosit in Tarvis, Vini&Confini e, appunto, Good.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*