L’autunno nel Pavese è… Doc!

Si fa presto a dire risotto. Cucinarlo alla perfezione è un’arte nobile, una liturgia, come ben sapevano e ammonivano i gran lombardi Carlo Emilio Gadda e Gianni Brera.

Autunno Pavese Doc”, la vetrina delle eccellenze pavesi che si tiene a Pavia dal 30 settembre al 3 ottobre , propone una degustazione di risotti a regola d’arte e con un pizzico di creatività. Come il risotto con salsiccia d’oca e stracchino che potrà essere gustato venerdì 30 settembre, cui seguirà sabato 1 ottobre il risotto con la zucca Bertagnina, varietà unica proveniente dai campi di di Dorno in Lomellina. Il risotto con taleggio, rucola e pepe sarà invece la proposta di domenica 2 ottobre. Chiusura in bellezza lunedì 3 ottobre con il classico risotto con peperoni alla vogherese.

Le degustazioni dei risotti (a partire dalle ore 19 tutte le sere ) costituiscono una delle tante attrattive della 59ª edizione di Autunno Pavese Doc, la mostra mercato delle tipicità agroalimentari,  che si tiene a Pavia presso il Palazzo Esposizioni dal 30 settembre al 3 ottobre.

Tutte le sere dalle ore 22.00 l’Associazione italiana somelier condurrà alla scoperta dei vini dell’Oltrepò Pavese: il Cruasé (pinot nero vinificato in rosa con il metodo classico), il Riesling, il Pinot nero, il Buttafuoco storico.

Insieme ai vini gli altri “protagonisti” saranno il salame di Varzi (prima Dop italiana negli insaccati), il salame d’oca di Mortara (garantito dal marchio Igp), i formaggi dell’Oltrepò montano. Nell’area attrezzata di palazzo esposizioni sarà inoltre possibile scoprire, gustare e acquistare prodotti di nicchia come le composte e i dolci realizzati con la zucca di Dorno e la cipolla rossa di Breme, insieme alle Offelle di Parona e al miele dell’Oltrepò.

Tra le novità di questa edizione la degustazione guidata del miele, la scoperta e il riconoscimento delle diverse qualità, delle differenze di profumo e consistenza. Dalla delicatezza del miele di acacia dell’Oltrepò, all’aroma intenso di quello di castagno, dagli agrumati, ai gusti particolare del rodendo e dell’eucalipto. E per ogni varietà di miele verrà indicato il giusto abbinamento.

Puntare su Pavia e su “Autunno Pavese Doc”, come indica la bussola del manifesto della rassegna, consente di orientarsi tra le tante rassegne italiane dedicate al cibo e, una volta arrivati a destinazione, di “Perdersi tra i sapori” genuini e unici di un territorio che spazia dalle campagne della Lomellina e del Pavese, alle colline e alle prime montagne dell’Oltrepò.

www.autunnopavesedoc.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*