Happy Birthday, Mr. “Franciacorta”

Franco Ziliani. Foto Matteo Biatta
Burt Bacharach e Franco Ziliani. Foto: Matteo Biatta

BRESCIA – Grande festa il 29 giugno al Teatro Grande di Brescia per gli ottant’anni di Franco Ziliani, presidente della Guido Berlucchi di Borgonato. La serata, intitolata “Pionieri di musica e di vino”, coinvolgeva due grandi interpreti dei due mondi: la musica, con il concerto straordinario di Burt Bacharach, compositore di fama planetaria, e il vino, con il tributo a Ziliani, enologo e creatore nel 1961 del Pinot di Franciacorta, bottiglia che ha segnato l’avvento della “rivoluzione enologica” franciacortina.

La serata, condotta dalla giornalista Francesca Senette, ha visto sul palco uno “spumeggiante” Ziliani ricordare aneddoti del suo percorso di vita, con un divertente ricordo della Scuola enologica di Alba (CN).

Franco Ziliani. Foto Matteo Biatta

Particolarmente toccante l’intervento a sorpresa dei vignaioli franciacortini, che hanno consegnato a Ziliani l’omaggio commemorativo con le loro firme. Prima di loro, Maurizio Zanella, presidente del Consorzio per la tutela del Franciacorta, aveva tributato a Ziliani il primo Premio Franciacorta, “segno di riconoscenza da parte di tutti i duecento attori di questa bellissima avventura enologica, dedicato a te che hai racchiuso l’eccellenza segreta del Franciacorta nella bottiglia capostipite”.

Magnum Franco Ziliani 80 - Foto Lazzarini

Sul palco è poi intervenuto Andrea Arcai, assessore alla cultura del comune di Brescia, che ha sottolineato il ruolo virtuoso dell’imprenditoria locale e il valore dello splendido teatro ospite; a distanza, hanno voluto partecipare con un messaggio il Sindaco di Brescia, Adriano Paroli, e l’assessore regionale all’agricoltura, Giulio De Capitani.

È quindi iniziato il concerto: Burt Bacharach e la sua band, in novanta emozionanti minuti, hanno ripercorso cinquant’anni di storia della musica. Successi trasversalmente noti, da Do you know the way to San José a Close to you, fino a I’ll never fall in love again. Gran finale con l’abbraccio dei due “pionieri” e Bacharach che, dopo aver accennato al piano Happy birthday, riceveva da Franco Ziliani il primo magnum Franciacorta Brut Ottanta, edizione speciale vendemmia 2007 con decoro in metallo forgiato a otto, evocativo del compleanno ma anche di un infinito pieno di promesse.

A grande richiesta il bis, con la notissima Raindrops keep falling on my head intonata dal pubblico in sala. Commosso e soddisfatto il festeggiato: “Ringrazio i produttori franciacortini, che hanno saputo trasformare la viticoltura del territorio con risultati qualitativi superiori alle più rosee aspettativa. Grazie a Bacharach, le cui melodie mi hanno tanto emozionato, e al caloroso pubblico di questa splendida serata”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*